Menu
Cerca
Tutte le info

Allerta meteo in Veneto, criticità nella maggior parte dei bacini della regione

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso un avviso di criticità idrogeologica, con particolare riferimento alla rete idraulica secondaria, fissando dalle 14.00 fino a tutta la giornata di domani lo stato di attenzione.

Allerta meteo in Veneto, criticità nella maggior parte dei bacini della regione
Glocal news 13 Maggio 2021 ore 14:15

Le previsioni meteorologiche del Veneto segnalano per la giornata di oggi, giovedì 13 maggio, e per quella di domani, venerdì 14, tempo a tratti instabile specie nelle ore pomeridiane e serali, con probabili rovesci e temporali sparsi soprattutto tra Prealpi e pianura dove saranno possibili locali fenomeni intensi come forti rovesci e locali grandinate.

Allerta meteo in Veneto, criticità nella maggior parte dei bacini della regione

Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso un avviso di criticità idrogeologica, con particolare riferimento alla rete idraulica secondaria, fissando dalle 14.00 fino a tutta la giornata di domani lo stato di Attenzione (allerta gialla) per i bacini: Piave Pedemontano (BL-TV), Alto Brenta – Bacchiglione -Alpone (VI-BL-TV-VR), Adige- Garda e Monti Lessini (VR), Po – Fissero – Tartaro - Canal Bianco e Basso Adige (RO-VR), Basso Brenta – Bacchiglione (PD-VI-VR-VE-TV), Basso Piave - Sile e Bacino scolante in laguna (VE-TV-PD), Livenza - Lemene e Tagliamento (VE-TV).

Meteo Dolomiti

Previsioni per il pomeriggio di oggi. Ripresa dell'instabilità, più marcata sulle Prealpi, dove la probabilità di rovesci e di temporali sarà maggiore rispetto alle Dolomiti; sulle Prealpi (75/100%), sulle Dolomiti (25-50%).

Il limite neve sarà generalmente di 2100-2200 m, anche di 2000 m sulle Dolomiti in caso di rovescio prolungato. Gli apporti di pioggia saranno variabili dai 2 ai 10 mm sulle Dolomiti, tra i 10 e i 20 mm sulle Prealpi, in caso di temporale quantitativi leggermente superiori.

Temperature diurne in lieve o contenuto aumento, con valori intorno ai 17°-19°C nei fondovalle prealpini e tra i 13° e i 16°C nelle valli e altipiani tra gli 800 e i 1200 m. Venti in quota generalmente deboli o moderati settentrionali, nelle valli deboli, con qualche rinforzo in caso di temporale.

Venerdì 14. Al mattino sulle Dolomiti cielo irregolarmente nuvoloso con qualche schiarita specie in quota; sulle Prealpi cielo nuvoloso, o molto nuvoloso anche con nubi basse, specie al mattino, con nuovo peggioramento del tempo a partire dalle Prealpi occidentali, in estensione al resto della montagna veneta dalle ore centrali. Clima più umido e più fresco rispetto a giovedì.

Precipitazioni. Aumento della probabilità, già nel corso della mattinata sulle Prealpi centro-occidentali (50/70%), in estensione al resto della montagna veneta dalle ore centrali del giorno. Al pomeriggio probabilità alta (75-100%) di precipitazioni su tutte le zone montane, anche a carattere di rovescio e di temporale. La neve cadrà sopra i 1700-1900 m.

Temperature. Minime senza notevoli variazioni, salvo qualche lieve aumento nelle valli dolomitiche, massime in generale lieve o contenuto calo, specie sulle Dolomiti dove le massime saranno di 2-3°C in meno rispetto a giovedì. Su Prealpi a 1500 m min 4°C max 7°C, a 2000 m min 1°C max 4°C. Su Dolomiti a 2000 m min 0°C max 4°C, a 3000 m min -7°C max -3°C.

Venti. Nelle valli deboli di direzione variabile; in quota deboli o moderati da sud-ovest, a 5-15 km/h a 2000 m e a 10/20 km/h a 3000 m.

Sabato 15. Al mattino parzialmente nuvoloso, con temporanee nubi basse in molte valli prealpine; temporanei rasserenamenti sulle Dolomiti in quota. Rapida intensificazione della nuvolosità a partire dalle zone prealpine già nel corso della mattinata, fino a cielo molto nuvoloso.

Precipitazioni. Al primo mattino generalmente assenti; aumento della probabilità, già nel corso della mattinata sulle Prealpi centro-occidentali (50/70%), in estensione al resto della montagna veneta dalle ore centrali del giorno. Al pomeriggio probabilità alta (90%) di precipitazioni su tutte le zone montane, anche a carattere di rovescio e di temporale. La neve cadrà sopra i 1700-2000 m.

Temperature. Minime senza notevoli variazioni o in lieve calo, massime in generale lieve o contenuto calo. Su Prealpi a 1500 m min 3°C max 6°C, a 2000 m min 0°C max 3°C. Su Dolomiti a 2000 m min 0°C max 3°C, a 3000 m min -7°C max -3°C.

Venti. Nelle valli deboli di direzione variabile; in quota deboli o moderati dai quadranti meridionali, a 5-15 km/h a 2000 m e 15/25 km/h a 3000 m.

Meteo Pianura

Previsioni per il pomeriggio/sera di oggi. Instabilità, con addensamenti nuvolosi anche estesi ma alternati a qualche schiarita; fasi di piogge sparse, anche a carattere di rovescio o temporale.

Venerdì 14. Tempo instabile, con qualche schiarita e frequenti addensamenti nuvolosi.

Precipitazioni. Probabilità nel complesso alta (75-100%) per fasi di piogge da sparse a temporaneamente piuttosto diffuse, spesso modeste ma con possibilità di locali intensificazioni per rovesci o temporali specie nel pomeriggio.

Temperature. Prevarrà una diminuzione, al più localmente moderata, specie riguardo ai valori massimi.

Venti. Deboli di direzione variabile, salvo locali moderati rinforzi dai quadranti meridionali sulla costa nelle ore diurne.

Mare. In prevalenza quasi calmo, anche se verso sera almeno al largo tenderà a divenire poco mosso.

Sabato 15. Instabilità, con addensamenti nuvolosi alternati a schiarite, queste ultime più ampie sulle zone centro-meridionali e nella seconda parte della giornata.

Precipitazioni. Probabilità nel complesso medio-alta (50-75%) per fasi di piogge sparse con significativo diradamento pomeridiano da sud, spesso modeste ad eccezione di possibili locali intensificazioni per rovesci o temporali specie nel pomeriggio.

Temperature. Contenute variazioni di carattere locale riguardo ai valori minimi, massime stazionarie o in lieve aumento.

Venti. In prevalenza deboli di direzione variabile, ma con qualche fase di moderato rinforzo dai quadranti meridionali sulle zone costiere.

Mare. In prevalenza quasi calmo, od al più poco mosso la sera al largo.