Glocal news
assurda tragedia

Litigano per la grigliata: spara e uccide il vicino

E' successo a Milano. Francesco Spadone, 34 anni, è stato mortalmente ferito dal vicino Rocco Sallicandro.

Litigano per la grigliata: spara e uccide il vicino
Glocal news 02 Settembre 2021 ore 09:30

Morire per una grigliata. Una tragedia incredibile si è consumata  nel pomeriggio di mercoledì 1 settembre 2021 a Milano, nel cortile del civico 3 di via Ovada, zona Barona.

Litigano per la grigliata e uccide il vicino

La vittima è Francesco Spadone, 34 anni, originario di Terlizzi, in provincia di Bari, assassinato nel cortile di casa da uno dei vicini, Rocco Sallicandro, avellinese, pescivendolo ambulante. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri la discussione sarebbe nata per una grigliata  che Spadone stava facendo con alcuni amici. Infastidito dal rumore, Sallicandro è sceso portando con sé una pistola calibro 9x21 regolarmente detenuta. Sarebbero volate parole grosse, dopodiché il più anziano ha sparato - prima in aria, poi nei confronti del "rivale", anche se rimane ancora da capire se lo sparo sia partito in maniera accidentale nel corso di una colluttazione tra i due.

Il trasporto in ospedale

Dopo l'aggressione, gli amici del 34enne si sono avventati contro Sallicandro, colpendolo con calci e pugni e disarmandolo. Poi, quando si sono accorti che la situazione era grave, si sono concentrati sull'amico: lo  hanno caricato  su un'auto e l'hanno portato di corsa al San Paolo, dove Spadone è stato sottoposto a un intervento chirurgico d'urgenza, che però non è servito a salvargli la vita. 

L'arrivo dei Carabinieri

Nel frattempo i Carabinieri milanesi hanno raggiunto via Ovadia, dove hanno trovato Sallicandro seduto a terra, sotto shock e ferito (a seguito delle botte prese dagli amici di Spadone). L'uomo non ha opposto resistenza ed è stato trasportato in ospedale all'Humanitas per accertamenti. E' stato poi arrestato per omicidio.

Sono stati ritrovati i bossoli e il caricatore, la pistola ancora no.