Menu
Cerca
Il video virale

Spettacolare transumanza sui tornanti del San Boldo, Zaia: "Un rito antico ancora intatto"

Centinaia di ovini hanno letteralmente invaso la carreggiata del passo tra Treviso e Belluno. E le immagini hanno fatto il giro del mondo.

Glocal news 07 Maggio 2021 ore 10:35

Centinaia di pecore, in modo ordinato, si arrampicano lungo i tornanti che conducono al Passo San Boldo. E le immagini risvegliano l'animo poetico del Governatore del Veneto Luca Zaia: "Anche le cose più semplici possono meravigliare".

Spettacolare transumanza sui tornanti del San Boldo, Zaia: "Un rito antico ancora intatto"

Immagini dal sapore antico, che rammentano di abitudini lontane legate a filo doppio alle tradizioni di un territorio, quello a cavallo tra il trevigiano e il bellunese che, come un po' in ogni parte del mondo, "corre" lungo la via del progresso, rischiando di lasciare per strada "pezzi" di storia.

Ma qui, il vello bianco degli ovini, quasi sinuoso, ipnotico, che procede in modo ritmico tra i tornanti che conducono al passo San Boldo, ci ricorda che non tutto è perduto: alcune tradizioni, nonostante tutto, continuano a vivere. Ed è stato proprio il Governatore della regione Luca Zaia, cavalcando la "viralità" del video delle pecore in transumanza, a porre l'accento su questo aspetto, ricondividendo le immagini che risalgono allo scorso 30 aprile: come un fiume in piena lungo la strada provinciale p635, gli ovini salgono tra i tornanti, in modo ordinato, guidati dai latrati dei cani.

"La spettacolare transumanza dello scorso 30 aprile lungo i tornanti del Passo San Boldo, tra Treviso e Belluno - ha commentato Zaia - Centinaia e centinaia di ovini hanno occupato la strada, in modo ordinato. Bello vedere come ancor oggi questo rito antico sia ancora intatto, un rituale del mondo dei pastori che, immancabilmente, ci ricorda quanto anche le cose più semplici possano ancora meravigliare".