Altro

Alzheimer a San Bonifacio un nuovo servizio per malati e familiari

Finanziato in parte dalla Regione Veneto è affidato per la sua realizzazione a Fondazione Historie, associazione di volontariato e il monitoraggio del Centro Decadimento Cognitivo

Alzheimer a San Bonifacio un nuovo servizio per malati e familiari
Altro Est Veronese, 24 Luglio 2018 ore 14:13

Alzheimer a San Bonifacio un nuovo servizio per malati e familiari.

"Progetto Sollievo"

Domani, mercoledì 25 luglio alle ore 20.30, presso la Sala Civica Barbarani in via Marconi di San Bonifacio, è presentato a tutta la popolazione il “ Progetto Sollievo”, servizio rivolto a malati di Demenza e Alzheimer e alle loro famiglie. L’esperienza ormai collaudata all’interno dell’Aulss 9, prende il via anche nell’area dell’est veronese per l’interessamento attivo del Comune di San Bonifacio.

Regione Veneto e Fondazione Historie

Finanziato in parte dalla Regione Veneto è affidato per la sua realizzazione a Fondazione Historie e associazione di volontariato che contribuisce con personale volontario sotto la guida e il monitoraggio del Centro Decadimento Cognitivo dell’Aulss.

Il servizio

Il servizio in incontri bisettimanali offre a persone con patologie neurodegenerative attività di stimolazione cognitiva, di socializzazione e così di mantenimento e/o recupero di capacità offuscate dalle patologie. L’attività è gestita da un educatore preparato coadiuvato da personale volontario con un ruolo molto importante di sostegno nello svolgimento delle attività e nella socializzazione. A familiari e caregiver è riservato uno specifico servizio gestito da una psicologa che con cadenza bimensile da informazioni, confronto su aspetti d’interesse o problemi, sostegno anche personale per mantenere un clima di benessere all’interno della famiglia e così favorire la permanenza di tutti suoi componenti.

Personale formato

Tutto il personale è preventivamente formato e mensilmente monitorato con incontri specifici. Le attività in Via Sandri presso l'ex Scuola Materna. Per accedere al servizio è possibile contattare l’assistente sociale del comune, il Centro Decadimento Cognitivo e Demenze del Distretto e Fondazione Historie che gestisce ormai da anni alcuni di questi progetti.

L'incontro di mercoledì

Per dare informazione sul servizio e le singole attività è organizzato un incontro, Mercoledì 25 luglio 2018, ore 21, presso la Sala Civica Barbarani in Via Marconi. Sono previsti gli interventi di: Dott.ssa Laura De Togni, neurologa responsabile del CDCD ULSS9, il Prof. Giampaolo Provoli, Sindaco di San Bonifacio, Prof. Fabio Merlo Assessore comunale ai servizi sociali, Dott. Raffaele Grottola Direttore dei Servizi Socio Sanitari, Dott.ssa Ballini Paola Responsabile Assistenti Sociali Comune San Bonifacio, Dott.ssa Marina Savio Educatore-responsabile del Progetto Sollievo e la dott. Alessandra Lorenzini psicologa del Progetto Sollievo di Fondazione Historie.

Una novità per tutto l'Est veronese

Il “Progetto Sollievo Alzheimer” è un servizio innovativo per tutta l’area dell’est veronese, la partecipazione alla serata e la condivisione dell’esperienza diventa veicolo di conoscenza e sensibilizzazione per una patologia in sempre più ampia diffusione in Italia. I cittadini che fossero interessati a collaborare con il progetto, possono contattare Fondazione Historie, che accoglie volontari per una specifica formazione e il successivo inserimento nelle attività.