Animali feriti a rischio abbandono

L'associazione VerdeBlu progetto natura Onlus è in seria difficoltà per il taglio dei finanziamenti provinciali.

Animali feriti a rischio abbandono
Altro 02 Giugno 2016 ore 14:04

L’associazione VerdeBlu progetto natura Onlus è in seria difficoltà per il taglio dei finanziamenti provinciali.

Arriva forte il grido di aiuto da parte dei volontari di VerdeBlu progetto natura Onlus, l’associazione che gestisce l’oasi le Risorgive a Castel d’Azzano.Per portare avanti l’attività di tutela della natura e dell’ambiente e per provvedere alle cure ordinarie degli ospiti dell’oasi, infatti, occorre reperire urgentemente nuovi fondi.

Il taglio dei finanziamenti Provinciali, dovuto al riordino di questi enti per opera del Governo, ha messo in ginocchio l’associazione, tanto che spesso sono i volontari a pagare di tasca propria per garantire la sopravvivenza dell’Oasi.

Fino allo scorso anno VerdeBlu effettuava recuperi di animali selvatici in difficoltà su tutto il territorio provinciale, lavorando in sinergia con la Polizia Provinciale. Su segnalazione dei cittadini, venivano allertati i tre ranger qualificati dell’associazione che intervenivano con la loro ambulanza per trarre in salvo gli animali feriti o intrappolati. Questi venivano poi sottoposti alle cure mediche dei veterinari.

Da gennaio VerdeBlu progetto natura Onlus è costretta ad arrangiarsi in tutto, e il servizio è stato necessariamente ridotto; il Centro di recupero animali selvatici prosegue la propria attività, ma è diventato impossibile raccogliere le bestie sul territorio, dal momento che l’ambulanza è stata venduta per far fronte alle spese.

Ora sono i cittadini a dover portare direttamente gli animali feriti al Centro, anche se non hanno le competenze necessarie per farlo e questo spesso mette a rischio l’incolumità loro e degli animali.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità