Altro

Casaleone, sabato il memorial "Anna Altobel"

Quest’anno l’evento sarà ancor più particolare perché in un incidente stradale è mancato Fabio Altobel.

Casaleone, sabato il memorial "Anna Altobel"
Altro Legnago e bassa, 13 Settembre 2019 ore 11:52

Casaleone, sabato il memorial "Anna Altobel".

Torna il torneo evento dedicato ad Anna Altobel

Organizzata dalla Polisportiva pallavolo di Sanguinetto, la terza edizione dell’evento “Arrendersi? Mai!” si terrà quest’anno il 14 settembre al Parco della Pace di Casaleone. Nata nel 2017 per festeggiare il primo compleanno “dal Cielo” di Anna Altobel (pallavolista e capitano della squadra di Sanguinetto scomparsa nel 2016 a 19 anni per una leucemia) con l’obiettivo di ritrovarsi dopo un anno dalla sua morte con compagni di squadra, amici e famigliari per ricordarne la forza, la vitalità ed il sorriso. La manifestazione è proseguita con grande successo nel 2018 a Cerea all’Area Exp, e quest’anno si terrà a Casaleone, paese natale di Anna, nelle strutture del Parco unità d’Italia. Durante la serata saranno vendute buonissime torte preparate da volontari ed amici e delle magliette con lo slogan “Nulla merita la resa”. Tutto il ricavato della serata sarà devoluto all’Ail, Associazione Italiana contro le leucemie linfomi e mieloma.

Pallavolo e non solo

La formula della festa sarà sempre la stessa: un torneo di pallavolo con la partecipazione di alcune squadre giovanili, un momento conviviale durante il quale sarà possibile cenare e divertirsi assieme ad amici e conoscenti, ed un evento-concerto in cui si esibiranno giovani cantanti e attori, tutti amici di Anna con performance di musica, canto, danza e teatro.

Dopo la perdita di Fabio il grido è ancora più forte

Quest’anno l’evento sarà ancor più particolare perché il 19 febbraio in un incidente stradale è mancato Fabio Altobel, presidente della società di pallavolo di Sanguinetto, zio di Anna, che è stato l’organizzatore ed il trascinatore della festa nelle prime due edizioni. Una mancanza e un vuoto che sentono tutti e che rende il titolo della festa sempre più importante, perché sarà ancor più fondamentale dimostrare che quell’“Arrendersi Mai” non è solo uno slogan, una frase buttata lì con leggerezza, ma un arrendersi mai che supera qualsiasi difficoltà perché la vita, vissuta assieme, è sempre all’altezza della forza necessaria per superare qualsiasi ostacolo e qualunque barriera.