Altro

Magrebino alterato semina il panico in città

Un secondo caso con protagonista un Nord Africano è stato segnalato a Veronella.

Magrebino alterato semina il panico in città
Altro Legnago e bassa, 26 Agosto 2019 ore 18:28

Magrebino alterato semina il panico in città.

Una domenica movimentata a Legnago

Intorno a mezzogiorno domenica i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnago sono stati chiamati ad intervenire in via Mantova di Legnago, di fronte al Galassia, poiché era stato segnalato un individuo che, in fase di alterazione, cercava di fermare le vetture in transito. Giunti sul posto i militari, che hanno cercato di fare calmare l'uomo, E.C.A. cittadino marocchino, classe 1982, pregiudicato, sono stati minacciati da costui con una pietra.

La fuga e l'inseguimento

L'uomo si è quindi diretto per le vie del centro, percorrendo via XX settembre e via Gramsci dove i Carabinieri sono riusciti a bloccarlo. Il magrebino è stato accompagnato presso il reparto di psichiatria del Mater Salutis, ove è stato ricoverato per accertamenti ed è stato denunciato per minaccia a Pubblico Ufficiale.

Il caso di Veronella

Quella stessa mattina alle ore 8, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnago sono intervenuti presso un bar di San Gregorio di Veronella dove c'era È.Z.B. cittadino marocchino, classe 1988, pregiudicato, il quale in stato di ubriachezza, stava importunando i clienti. Il magrebino è stato accompagnato presso il Pronto Soccorso dell'ospedale di San Bonifacio per smaltire la sborgna.