Altro

Prodotti contraffatti, maxi operazione della polizia nel veronese

Centinaia le persone controllate, multe per migliaia di euro

Prodotti contraffatti, maxi operazione della polizia nel veronese
Altro Verona Città, 03 Agosto 2018 ore 15:32

Maxi operazione della polizia di Stato a Verona e Legnago contro i prodotti contraffatti e l'abusivismo commerciale.

Lotta ai prodotti contraffatti

Si è svolta ieri l’operazione ad alto impatto “Action Day”, una giornata dedicata alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale. L’iniziativa, a livello nazionale, è finalizzata a contrastare ogni forma di illegalità e vede tra gli obiettivi quello di disincentivare il mercato dei prodotti contraffatti, sterilizzando ogni forma di commercio abusivo.

Le forze dell'ordine impegnate

L’attività di prevenzione e contrasto è stata svolta dagli uomini delle Volanti, della Divisione P.A.S.I., della Divisione Anticrimine, della Sezione Polizia Stradale di Verona e del Compartimento Polizia Ferroviaria per Verona e Trentino Alto Adige, sia nelle vie caratterizzate dal maggior afflusso turistico del centro storico di Verona che presso le stazioni
ferroviarie di Verona Porta Nuova e di Legnago.

Oltre 60 uomini della polizia impegnati

La sola Polizia di Stato ha schierato oltre 60 uomini per quella che è stata un’importante iniziativa voluta dal Ministero dell’Interno e pianificata in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Salvatore Mulas, nel quale sono state tracciate le linee guida del massiccio intervento. In particolare, gli Agenti della Polizia di Stato hanno identificato più di 150 persone e controllato 52 veicoli.

Le sanzioni

Nel corso dei controlli nel centro storico sono stati sanzionati amministrativamente due cittadini pakistani e denunciato penalmente un cittadino del Bangladesh per detenzione di un’ingente quantità di merce tra borse, occhiali, braccialetti, portafogli, capi d’abbigliamento e giocattoli contraffatti per un valore di circa 6.000 euro, tutto materiale sottoposto a sequestro. Le sanzioni comminate si aggirano intorno ai 15.000 euro.