Altro

Tiziano «El Pitor» dalle mille passioni

La storia di Tiziano Tonolli pittore, artista a 360 gradi e atleta.

Tiziano «El Pitor» dalle mille passioni
Altro 08 Giugno 2016 ore 09:34

La storia di Tiziano Tonolli pittore, artista a 360 gradi e atleta.

Si chiama Tiziano, come Vecellio, il grande pittore veneziano del '500. E come il suo famoso omonimo, anche lui dipinge; e non solo...Per Tiziano Tonolli, «El Pitor», 62enne villafranchese, la pittura è solo una delle tante passioni. Il tango argentino, il ciclismo, la recitazione, l'intrattenimento, il volley sono parte integrante del suo passato, del suo presente e del suo futuro.

Il nostro protagonista inizia da giovane a giocare a pallavolo. Dopo il matrimonio nascono altri due hobby; in quel periodo è combattuto tra la passione che ha da sempre, la pittura, e quella per la bicicletta, nata qualche tempo prima.

Dopo aver cambiato diversi lavori senza trovare una vera realizzazione, in un momento di crisi, chiede a sé stesso: «Ma tu in che cosa sei bravo?». Ed ecco che si accende la lampadina: «Per vent'anni avevo creato le scenografie della Rivista teatrale della Compagnia Aurora - ci dice - così iniziai a fare il pittore di trompe-l'oeil ed in seguito anche il tinteggiatore, cosa che faccio tuttora».

Quelli dell'«Aurora» sono anni in cui Tiziano recita, è co-autore dei testi (insieme a Valieri) e crea alcuni personaggi di successo. Ma le passioni di Tiziano sono tante.

Antonella, la nuova compagna, gli propone un corso di tango argentino. Dopo vari tentativi, dal 2014 inizia a dedicarcisi con impegno, così il tango diventa il tema preferito anche delle sue opere su tela. Uno spazio a parte va a «La borraccia d'oro», manifestazione creata per scherzo quando Tiziano era responsabile del settore ciclismo della Polisportiva San Giorgio di Villafranca: una specie di «Corrida» tra amici del pedale.