Attualità
Verona

Abbattuto il muro dell’ex Ghiacciaia, Sboarina: "Passaggio storico"

Una visuale che lascia davvero a bocca aperta, da qualsiasi parte della città si provenga o si sia diretti.

Abbattuto il muro dell’ex Ghiacciaia, Sboarina: "Passaggio storico"
Attualità Verona Città, 31 Maggio 2022 ore 17:08

Da qualsiasi direzione si provenga, l’effetto è "wow". Da oggi l’area dell’ex Ghiacciaia tra la Fiera, Santa Teresa e le Golosine è visibile in tutta la sua bellezza, nonostante il cantiere ancora in corso.

Abbattuto il muro dell’ex Ghiacciaia

Il lungo muro su viale del Lavoro non c’è più, abbattuto questa mattina in quella che diventa a tutti gli effetti una giornata storica.
Perché di intervento epocale si tratta. Una sorta di ‘mission impossible’ che l’Amministrazione, in accordo con la Soprintendenza, è riuscita a concretizzare nella partita della rigenerazione dell’ex Ghiacciaia, dove a settembre inaugurerà Eataly.

Una visuale che lascia davvero a bocca aperta, da qualsiasi parte della città si provenga o si sia diretti. Vale per chi arriva da Verona sud, che superata la Fiera trova l’apertura sulla sua destra, ma forse ancora di più per chi arriva dal centro. Attraversato il punto più alto del cavalcavia gli occhi si perderanno infatti in un panorama davvero unico.

LEGGI ANCHE:

Finiti i lavori all’ex ghiacciaia, arriva Eataly. Sboarina: “La Verona che cambia è già realtà”

Il valore dell’intervento edilizio è nella sua finalità. Ovvero rendere fruibile ai cittadini un’area che fino ad oggi è non è mai stata aperta al pubblico, chiusa dal muro perimetrale e con destinazioni Un’area che fino ad oggi i cittadini non hanno mai potuto vivere nella sua pienezza, vincolata nell’uso e negli ultimi anni divenuta proprietà privata.

D’ora in poi cambia tutto, perché la grande superficie adiacente l’ex Stazione Frigorifera diventerà area verde, un parco aperto a tutti con camminamenti e percorsi ciclopedonali che collegheranno il centro e la stazione ai quartieri Golosine, Fiera, Santa Teresa e Borgo Roma. Un percorso diretto, che da viale Piave arriva alla rotonda sotto il cavalcavia, per proseguire a destra verso le Golosine oppure continuare sulla rotonda e prendere lo svincolo che entra direttamente all’area degli ex Magazzi Generali. Da qui, attraversando il nuovo parco che circonderà la Ghiacciaia, si potrà arrivare su viale dell’Agricoltura, superare il parco di Santa Teresa fino a viale dell’Industria.
Un tragitto senza interruzioni e in sicurezza, tra luoghi che raccontano il passato e guardano al futuro.

Perché questo non è l’unico muro che a breve sarà abbattuto. Le ruspe a breve si sposteranno sul lato opposto di viale del Lavoro in corrispondenza dell’ex Manifattura Tabacchi, area oggetto di un altro importante progetto di rigenerazione urbana che di fatto verrà collegata con quella della Ghiacciaia.

I lavori di abbattimento sono iniziati in mattinata per concludersi già nel pomeriggio. Minimi i disagi alla viabilità, con solo una parte di carreggiata occupata per garantire la sicurezza del cantiere, che nei prossimi giorni sarà delimitato con apposite barriere protettive.

Sul posto si sono recati il sindaco e gli assessori alla Pianificazione urbanistica e ai Lavori pubblici.

“Ora la rigenerazione urbana di Verona sud è davvero visibile a occhio nudo – ha detto il sindaco di Verona, Federico Sboarina-. Una visione d’insieme che sta prendendo forma rapidamente e che, a breve, daranno un volto nuovo a questa parte della città. L’ex Ghiacciaia è già terminata e in fase di allestimento per ospitare Eataly, tra qualche giorno partiranno i lavori per il grande parco, in parallelo si lavora incessantemente al di là della strada, all’ex Manifattura Tabacchi. In questi cinque anni non abbiamo mai smesso di lavorare per raggiungere questi risultati, oggi tutti li possono vedere, qui come in altre zone del territorio”.

“Quella sulla Zai Life è una scommessa vinta - ha detto l’assessore alla Pianificazione Urbanistica-. Una zona della città dalle straordinarie potenzialità che, attraverso la rigenerazione urbana, trovano espressione e una nuova dimensione. Non sono più quartieri a sé stanti, ma parti di uno stesso sistema urbano che dialogano tra loro e che, grazie a nuovi ed elevati standard, ne migliorano la qualità della vita”.

“Molta attenzione è stata data alla mobilità sostenibile – ha detto il vicensidaco -. E’ previsto un collegamento ciclopedonale che dal centro arriva fino al cuore della Zai Life, in tutta sicurezza e tra il verde del nuovo parco. Tutta l’area dell’ex Ghiacciaia sarà infatti aperta al pubblico, con percorsi pedonali che permetteranno a cittadini e famiglie di spostarsi da un posto all’altro in tutta sicurezza”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter