Attualità
Iniziativa

Al via a marzo gli stage formativi 2022 dei corsisti di Fondazione ITS Turismo Veneto

Questi percorsi si inseriscono in una più ampia offerta che si sviluppa tra Asiago, Bardolino, Jesolo, Villorba di Treviso, Valeggio sul Mincio e, dallo scorso ottobre, con una nuova sede ad Abano.

Al via a marzo gli stage formativi 2022 dei corsisti di Fondazione ITS Turismo Veneto
Attualità Verona Città, 10 Febbraio 2022 ore 11:19

Da marzo saranno attivi gli stage formativi 2022 dei corsisti di Fondazione ITS Turismo Veneto.

Al via a marzo gli stage formativi 2022

La manifestazione di interesse, da parte delle aziende associate a Federalberghi Garda Veneto, andrà inviata entro il 1 marzo 2022. Il numero di corsisti è limitato pertanto l’attenzione per l’abbinamento stagista/impresa sarà orientata alla coerenza tra percorso formativo e opportunità di formazione in azienda.

Una forte sinergia con il territorio e le aziende quella di ITS Academy Turismo Veneto, che, nel veronese vede la presenza di ben due dei corsi di alta formazione dell’Academy: il corso di Restaurant Business Management di Valeggio sul Mincio, centrato sull’obiettivo di rendere più attrattivo il settore della ristorazione, puntando sulla creazione di esperienze attraverso l’offerta enogastronomica territoriale, e il corso di Tourism Hospitality Management di Bardolino, strutturato per formare figure altamente specializzate in grado di fornire supporto al management aziendale attraverso competenze specifiche legate all’ospitalità nel suo concetto più moderno.

Questi percorsi si inseriscono in una più ampia offerta che si sviluppa tra Asiago, Bardolino, Jesolo, Villorba di Treviso, Valeggio sul Mincio e, dallo scorso ottobre, con una nuova sede ad Abano con un corso completamente nuovo, di recentissima progettazione dedicato al Wellness.

“Lavorare in sinergia con le imprese e il territorio è la nostra sfida quotidiana  – sottolinea Massimiliano Schiavon  presidente ITS Academy Turismo Veneto  – Lo sforzo compiuto va sempre più nella direzione dell’innovazione soprattutto perchè è proprio nel turismo che il concetto di innovazione può dare dei reali vantaggi rispetto ad un mercato globale sempre più competitivo dove professionalità e specializzazione del capitale umano costituiranno il fattore differenziante”.

"La collaborazione con l’ITS Academy Turismo Veneto è consolidata da anni - sottolinea il Presidente di Federalberghi Garda Veneto Ivan De Beni. Per le nostre imprese è fondamentale poter contare su personale altamente formato e adeguatamente preparato sulle peculiarità del territorio dove andrà ad operare. Le nostre aziende hanno sempre offerto ampia disponibilità per ospitare gli studenti dell’ITS Academy durante il loro periodo si stage, considerando lo stage formativo occasione per creare una collaborazione tra scuola e impresa che soddisfi le esigenze del territorio e rappresenti per gli studenti un’ottima opportunità per acquisire delle competenze specifiche già durante il percorso scolastico. La difficoltà di reperire personale, che si è sentita pesantemente durante la scorsa stagione, valorizza tutte le iniziative che permettano alle giovani leve di comprendere l’importanza di lavorare in ambito turistico, la varietà di mansioni che questo offre e la possibilità di crescita e di carriera che si possono sviluppare. La nostra volontà è quella di trasferire ai giovani le nostre competenze e trasmettere loro la passione per il nostro lavoro.”

ITS Academy Turismo Veneto anche nel 2021 occupa il primo posto in classifica nazionale  per area tecnologica “Turismo”, sia per la qualità dei corsi che per l’occupabilità dei corsisti a 12 mesi dal diploma (monitoraggio Indire e Ministero della Pubblica Istruzione 2021).
Un riconoscimento rinnovato per il quarto anno, a conferma del successo di una formula formativa pubblico-privata a guida imprenditoriale nella quale le unità formative vengono aggiornate annualmente in base ai trend e alle competenze richieste dal mercato.

Un ampio network di imprese opera in stretta sinergia con l’Academy: sono oltre 600 infatti le realtà coinvolte a vario titolo nei progetti, 30 delle quali estere, un plus che, accanto al rinnovo della Erasmus Charter for Higher Education 2021-2027, amplia e rafforza le opportunità di internazionalizzazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter