Menu
Cerca
Zevio

Alla scuola primaria di Volon si respira aria pulita grazie alla ventilazione meccanica controllata

Uno dei primi istituti in Veneto a dotarsi di una tecnologia per il ricambio e la purificazione dell’aria.

Alla scuola primaria di Volon si respira aria pulita grazie alla ventilazione meccanica controllata
Attualità Legnago e bassa, 11 Maggio 2021 ore 17:44

Rientrano a scuola in sicurezza questa settimana gli alunni della scuola elementare San Pio X di Volon (Zevio): durante il weekend, infatti, in una delle più ampie aule dell’istituto è stata installata una macchina di Ventilazione Meccanica Controllata, in grado di ricambiare e purificare costantemente l’aria all’interno della stanza.

Alla scuola primaria di Volon si respira aria pulita

Il sistema, un modello Flow M800 donato dall’azienda vicentina Helty, permetterà un’aereazione continua e costante della classe anche a finestra chiusa, evitando i ricircoli d’aria e riducendo il rischio di trasmissione di particelle virali e agenti patogeni. Il sindaco di Zevio, Diego Ruzza, presente sabato durante i lavori di installazione ha affermato:

“La donazione di questa macchina, per cui ci teniamo a ringraziare l’azienda  rappresenta una svolta sia dal punto di vista della sicurezza che del benessere dei nostri studenti. L’immissione all’interno dell’aula di aria sempre nuova e pulita avrà sicuramente effetti benefici non solo nel contrastare il Covid, ma anche in termini di salubrità generale degli ambienti scolastici. Terremo monitorata la situazione per valutare l’inserimento di sistemi simili nelle altre aule dell’istituto e nelle scuole di tutto il Comune”.

Nuova unità di ventilazione

La nuova unità di ventilazione Helty integra al suo interno un doppio filtro in grado di purificare l’aria esterna da inquinanti, pollini, batteri e poveri sottili prima di immetterla nella stanza. Ciò consente alla macchina di mantenere elevato il livello di salubrità dell’ambiente, riducendo il rischio di proliferazione di virus e diluendo la potenziale carica virale presente nella stanza. Matteo Grisi, Direttore Marketing del Gruppo Alpac, di cui Helty fa parte ha spiegato:

“Dotare le aule scolastiche di sistemi di VMC è la soluzione più semplice ed efficace per assicurare la normale continuazione delle attività limitando in modo importante il pericolo di trasmissione degli agenti patogeni. La purificazione e il ricambio dell’aria, infatti, possono ridurre questo rischio anche fino all’80% come dimostrato da diversi studi. Il tutto senza sbalzi di temperatura e dispersioni energetiche: la macchina è dotata di uno scambiatore di calore che permette di recuperare fino all’82% del calore contenuto nell’aria in uscita e di utilizzarlo per scaldare quella in entrata”.

Il sistema Flow M800 è stato installato in poche ore sabato mattina, senza bisogno di lavori invasivi, impianti o canalizzazioni. In quanto sistema decentralizzato, infatti, può essere inserito in qualsiasi edificio già esistente e ‘abitato’: viene posizionato all’interno di un semplice mobile bianco verticale e si mimetizza nella stanza come un armadio.