a Verona

"Angels in Run", 1.500 runner donano 5mila euro per le donne vittime di violenza

Una raccolta fondi da record grazie alla partecipazione di 1.500 persone alla corsa di solidarietà dello scorso 5 maggio 2024

"Angels in Run", 1.500 runner donano 5mila euro per le donne vittime di violenza
Pubblicato:

Sono stati 1.500 i runner iscritti all'ottava edizione di "Angels in Run" a Verona, che hanno corso per dare visibilità alle donne e per contrastare la violenza di genere. Una manifestazione da record che, attraverso lo sport, ha permesso di raccogliere 5mila euro.

I runner di "Angels in Run" donano 5mila euro per le donne vittime di violenza

La somma è stata donata questa mattina, lunedì 17 giugno 2024, all’associazione Protezione della Giovane, che dagli anni '80 risponde alle problematiche sociali legate all’emergenza abitativa femminile e al Progetto Quid.

Angels in Run

Un sostegno economico destinato equamente a due progetti: il primo, della Protezione della Giovane, per sostenere un percorso di arteterapia affiancato da una psicologa in favore di donne ospiti della casa rifugio veronese che hanno subito violenza domestica.

Il secondo, per l’iniziativa ‘Supernova’ curata da Progetto Quid è incentrata su un percorso di formazione professionale che accompagnerà una donna vulnerabile verso una maggiore autonomia economica.

La consegna degli assegni simbolici

Gli assegni simbolici sono stati consegnati in municipio dall'ideatrice e organizzatrice della manifestazione Anna Marostica insieme alla co-organizzatrice Elen Bono.

“Numeri record per una manifestazione non competitiva che ha unito sport e beneficenza – spiegano le organizzatrici Anna Marostica ed Elen Bono – Angels in Run non è una semplice corsa o camminata, ma una vera e propria dichiarazione d'amore verso le donne che hanno vissuto situazioni di violenza. Con il motto ‘Più luce alle donne’, abbiamo voluto ribadire l'importanza di unire la passione per lo sport con l'impegno sociale.

È stato emozionante vedere un fiume di persone che, ognuna con il proprio passo, ha colorato di viola le rive dell’Adige. In particolare, ci ha fatto molto piacere registrare la partecipazione di molti uomini, a sottolineare che quella della violenza di genere è una lotta che ci riguarda tutti”.

A riceverlo, Silvia Ferrari per la Protezione della Giovane e Rita Tornieri per il Progetto Quid. A fare gli onori di casa, la vicesindaca e delegata alla Parità di genere Barbara Bissoli insieme alla consigliera comunale con delega alle Pari Opportunità Beatrice Verzè.

“Angels in Run è l’evento che ha chiuso l’ampio programma di appuntamenti realizzato quest’anno per l’8 marzo dagli Assessorati Parità di Genere e Pari opportunità, e che lancia idealmente una sorta di ponte di collegamento verso la Giornata del 25 novembre – spiega la vicesindaca Barbara Bissoli – Il tema di fondo è stato quello di proiettare luce sul fenomeno drammatico della violenza maschile nei confronti delle donne. La corsa benefica ha registrato un ricavo straordinario che consentirà di sostenere due progetti importanti”.

“E’ stato portato avanti un percorso davvero collettivo – dichiara Beatrice Verzè – Questa Amministrazione tiene molto ad unire lo sport al tema del contrasto della violenza. Siamo più che felici di collaborare per la buona riuscita di eventi così importanti, che rappresentano un bel momento di gioia e di condivisione in favore di una buona causa”.

1
Foto 1 di 4
5
Foto 2 di 4
4
Foto 3 di 4
FireShot Capture 3027 - Angels in Run - Evento Verona contro la violenza sulle donne (@angel_ - www.instagram.com
Foto 4 di 4
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali