Attualità
Verona

Basta “disordini” post discoteca a Cadidavid con la nuova telecamera nel retro del locale

Diverse le segnalazioni di episodi di disturbo della quiete notturna, abbandono di rifiuti e sporcizia lasciati dagli utenti della discoteca, dalla quale spesso escono in stato visibilmente alterato.

Basta “disordini” post discoteca a Cadidavid con la nuova telecamera nel retro del locale
Attualità Verona Città, 18 Maggio 2022 ore 14:11

Fine della ‘giungla’ post discoteca con la nuova telecamera a Cadidavid. Il nuovo occhio elettronico è stato posizionato in via del Tricolore, nella strada in cui si trova il retro di un noto locale per giovani.

Basta “disordini” post discoteca a Cadidavid

E’ qui, infatti, che i residenti, lamentano episodi di disturbo della quiete notturna, abbandono di rifiuti e sporcizia lasciati dagli utenti della discoteca, dalla quale spesso escono in stato visibilmente alterato. Un problema che si concentra nella notte tra il sabato e la domenica dei mesi invernali, dalla mezzanotte alle tre, quando i giovani cominciano ad uscire dal locale per raggiungere le auto parcheggiate in zona. Un fenomeno che, seppur limitato nel tempo, crea disturbo e disagi per i residenti del quartiere e per risolvere il quale, il Comune ha da tempo potenziato i controlli della Polizia locale e avviato un dialogo con la proprietà del locale.

Ora la mossa finale con l’installazione della nuova telecamera, già in funzione, dotata di tecnologia all’avanguardia e che dialoga h24 con il Comando di via del Pontiere. Le immagini di chi violerà il regolamento urbano per il decoro e la quieta pubblica arriveranno in tempo reale sui monitor della Centrale. Ciò permetterà non solo l’arrivo in pochissimi minuti di una pattuglia, ma anche di individuare le targhe dei trasgressori, che non resteranno quindi impuniti.
Un deterrente di non poca rilevanza, a cui si aggiungerà la collaborazione tra Polizia locale e Carabinieri della stazione di Cadidavid per un maggiore presidio della zona.

Nuove televamere sul territorio

Sono circa 450 le nuove telecamere installate negli ultimi anni su tutto il territorio comunale, occhi elettronici posizionati in zone sensibili come in aree meno frequentate, per garantire a cittadini e residenti la massima sicurezza. Di queste, 100 sono state collocate da Amia in prossimità dei cassonetti dei rifiuti per contrastare i furbetti che li usano in modo improprio.

In via del Tricolore si è recato questa mattina il sindaco di Verona, Federico Sboarina, insieme all’assessore alla Sicurezza e al comandante della Polizia locale Luigi Altamura. Presente anche il luogotenente dei Carabinieri di Cadidavid Francesco Marinaro e alcuni residenti del quartiere.

“Puntiamo su tecnologia e più controlli, siamo certi che la somma di questi interventi darà risultati risolutivi – ha detto il sindaco-. Abbiamo raccolto le istanze dei residenti e la nuova telecamera è la risposta immediata per il controllo di questa parte del territorio dove si trova la discoteca della zona. E’ legittimo che i ragazzi si divertano dentro al locale il sabato sera, non lo è invece che una volta usciti lascino sporcizia e creino disturbo disturbando il sonno dei residenti. Con il supporto di agenti e carabinieri e sensibilizzando la proprietà del locale, confidiamo di risolvere definitivamente la questione già dal prossimo fine settimana. Il locale a breve chiuderà in vista dell’estate, per la riapertura autunnale la presenza della telecamera sarà già ampiamente collaudata e i cittadini informati”.

“Nessuna violazione sfugge all’occhio elettronico – ha aggiunto l’assessore alla Sicurezza-. Grazie all’ultima telecamera installata pochi giorni fa, quella in vicolo cieco Pozzo San Marco, sono già 4 le sanzioni emesse a scapito di cittadini sorpresi dalla videosorveglianza a lasciare impropriamente i rifiuti. La multa è un deterrente che funziona, così come sapere che ci sono controlli costanti, in questo modo si fa prevenzione”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter