Attualità
In provincia di Verona

Carenza personale sanitario, Girardi: “Avviati i concorsi, mancano professionisti e medici di base”

Prosegue la carenza di personale sanitario anche in provincia di Verona.

Carenza personale sanitario, Girardi: “Avviati i concorsi, mancano professionisti e medici di base”
Attualità Verona Città, 15 Giugno 2022 ore 14:50

Il direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera ha ribadito la carenza di personale sanitario. Servono inoltre numerosi medici di medicina generale.

Carenza personale sanitario

Prosegue la carenza di personale sanitario anche in provincia di Verona. Oggi, mercoledì 15 giugno 2022 il direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi, ha fatto il punto della situazione affermando:

Per ora la situazione Covid è sotto controllo, ci sono delle difficoltà in questo momento in tutto il sistema sanitario oltre alla provincia anche in Regione e in tutta Italia. Le difficoltà dipendono dal mercato del lavoro, abbiamo la difficoltà nel riuscire a trovare professionisti e trovare medici di emergenza”.

Avviati i concorsi per trovare dei professionisti

Il direttore generale ha reso noto inoltre che:

“Siamo sul procinto di assumere di medici, abbiamo fatto il concorso regionale che ci darà la possibilità, se riusciamo, di trovare altre figure professionali che servono per potare avanti il progetto che discende dal Pnrr. C’è mancanza di professionisti, medici, infermieri e oss che stiamo cercando di trovare”.

2 foto Sfoglia la gallery

Mancano medici di medicina generale un po' sul tutto il territorio, comee evidenziato nei dati divulgati dall'Ulss 9 Scaligera:

Avviso incarichi provvisori e di sostituzione di assistenza primaria

2 foto Sfoglia la gallery

Recupero delle liste d'attesa

Girardi ha inoltre parlato anche del recupero delle liste d'attesa di specialistica ambulatoriale e, al 14 giugno 2022 ci sono circa 1.800 prestazioni in lista che non hanno una data di appuntamento. Le maggiori criticità si riscontrano per le seguenti visite/esami:

  • 20% circa prestazioni di ecocolordopplergrafia (tronchi sovraortici e arti inferiori)
  • 23% circa prestazioni di diagnostica per immagini (in particolare RM, seguite da ecografie di vari distretti)
  • 10 % circa visite/prestazioni di cardiologia
  • 10 % circa di esami endoscopici
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter