Menu
Cerca
Verona

Comitato Rionale dei Filippini ha consegnato le onorificenze al mondo della sanità

Si sono contraddistinti per il loro costante operato a sostegno e in favore della comunità veronese.

Comitato Rionale dei Filippini ha consegnato le onorificenze al mondo della sanità
Attualità Verona Città, 17 Maggio 2021 ore 16:19

Un infermiera, un medico e una ricercatrice. A poco più di un anno dall’inizio della pandemia sono queste le tre figure simbolo della lotta contro il Covid a cui il Comitato Rionale dei Filippini ha scelto di consegnare le annuali onorificenze.

Comitato Rionale dei Filippini ha consegnato le onorificenze

Si sono contraddistinti per il loro costante operato a sostegno e in favore della comunità veronese, sono stati premiati in Municipio: Cristina Ferrari, infermiera nel reparto Covid dell'ospedale di Borgo Trento; il dottor Simone Cesaro, responsabile del reparto di oncologia pediatrica dei Borgo Trento; la professoressa Evelina Tacconelli, responsabile delle malattie infettive dell'Azienda Ospedaliera Universitaria. A ognuno di loro è andata la Commenda con il simbolo dello storico Comitato e la pergamena con le motivazioni dell'onorificenza.

A consegnare le onorificenze, insieme al presidente del Comitato Rionale dei Filippini Pierantonio Turco, il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alle Tradizioni popolari Francesca Toffali. Presente il presidente della prima Circoscrizione Giuliano Occhipinti. Il primo cittadino ha affermato:

“Vengono premiati tre profili diversi di uno stesso mondo che dagli inizi della pandemia ha tenacemente lottato in prima linea per il bene di tutta la comunità. Uomini e donne il cui instancabile lavoro, con il trascorrere del tempo, è stato da molti dimenticato, anche se è continuato, forte e importante ogni giorno come il primo giorno. Una battaglia continua in una guerra che nessuno poteva immaginare e prevedere, ma che grazie all’impegno di medici, infermieri, ricercatori e operatori del settore, è stata affrontata con le migliori risorse umane possibili, pronte a non lasciare, per quanto medicalmente possibile, nessuno indietro. Questo riconoscimento da merito alla loro infinita operatività che, anche oggi, nei nostri ospedali, continua, per il bene di tutti”.

Turco ha concluso:

“La pandemia ci ha indotto a considerare l’assegnazione di tre commende ad altrettanti cittadini che per valore e dedizione sono stati per noi punto di riferimento. Per questo abbiamo individuato persone simbolo della lotta al Covid, che con il loro operato rappresentano la tante donne e uomini del mondo sanitario, impegnati ogni giorno in prima linea nella lotta alla pandemia. Il nostro Comitato, costituitosi nel Dopoguerra per merito di alcuni residenti del Rione, ha operato per oltre 70 anni in favore dei suoi residenti con attività culturali, artistiche e benefiche”.