Attualità
Verona

Concorso "Muoversi": premiate le scuole superiori vincitrici

All’iniziativa, ripartita con l’avvio del nuovo anno scolastico, hanno aderito 15 scuole superiori veronesi, per 278 studenti coinvolti.

Concorso "Muoversi": premiate le scuole superiori vincitrici
Attualità Verona Città, 30 Novembre 2021 ore 10:28

Virtuose e green a pari merito. Sono l’Educandato agli Angeli e il Liceo Messedaglia le scuole che hanno vinto il concorso di mobilità sostenibile ‘Muoversi’ promosso dal Comune e avvallato dal Provveditorato.

Concorso "Muoversi"

Gli studenti delle due scuole cittadine hanno superato i colleghi degli altri istituti in fatto di spostamenti sostenibili, macinando più chilometri nel tragitto casa- scuola. All’iniziativa, ripartita con l’avvio del nuovo anno scolastico, hanno aderito 15 scuole superiori veronesi, per 278 studenti coinvolti. In tre mesi, dal 13 settembre al 16 novembre, hanno percorso a piedi, in bici, in monopattino o con il mezzo pubblico 100 chilometri, adottando quei comportamenti virtuosi a vantaggio della qualità dell’aria e dell’ambiente.

Attraverso l'App Muoversi, scaricabile sul proprio smartphone, gli studenti hanno monitorato i propri spostamenti in mobilità sostenibile, con la possibilità di accumulare un punteggio in base al numero, alla lunghezza e alla tipologia di spostamento. Ogni studente, inoltre, per raccogliere punti bonus, ha potuto intraprendere dei ‘sentieri culturali’ scoprendo nuovi luoghi e curiosità della città.

Importante progetto

Le premiazioni del concorso, promosso dall’assessorato all’Ambiente del Comune in collaborazione con Agsm-Agsm Lighting, società realizzatrice dell’App e del QR Code, si sono tenute davanti alla scalinata di Palazzo Barbieri. Presenti il sindaco Federico Sboarina, l'assessore all'Ambiente Ilaria Segala e alla Mobiltià Luca Zanotto, la dirigente del Liceo Messedaglia Anna Capasso con la docente Fabrizia Graziani, l’insegnante dell’Educandato Agli Angeli Paola Salazzari e una rappresentanza degli alunni delle due scuole.

La scuola crede molto in questo progetto – ha detto il sindaco -. L’ampia partecipazione degli istituti e l’entusiasmo dei ragazzi ne è la dimostrazione. Raggiungere e convincere i giovani sulla bontà di determinate azioni vuol dire fare un investimento per il futuro. I benefici dei comportamenti virtuosi di oggi si vedranno tra qualche anno e saranno proprio le nuove generazioni a beneficiarne”.

Proseguiamo nell’obiettivo di incentivare e valorizzare i comportamenti virtuosi in favore della mobilità sostenibile – ha detto Zanotto-. Ringrazio i dirigenti scolastici, gli insegnanti e i mobilty manager delle scuole perché supportano con convinzione questo progetto, facendolo diventare anche occasione di riflessione tra gli studenti”.

"L'utilizzo dell'App Muoversi ha dimostrato negli anni la sua efficacia - ha aggiunto l'assessore Segala -. Ognuno di noi può fare molto per contribuire alla salvaguardia dell'ambiente e incentivare la partecipazione dei ragazzi è doppiamente importante. Le buone pratiche sono contagiose e fanno bene al nostro territorio, puntiamo ad un deciso cambio di mentalità, e i giovani sono i primi ad averne tutto l’interesse”.