Menu
Cerca
Verona

Controlli nei negozi etnici di Veronetta: multe per oltre 4mila euro

Nel corso dei controlli sono state comminate anche 15 multe ad altrettante auto parcheggiate irregolarmente e che intralciavano la viabilità del quartiere.

Controlli nei negozi etnici di Veronetta: multe per oltre 4mila euro
Attualità Verona Città, 19 Maggio 2021 ore 14:24

Controlli nei negozi etnici di Veronetta. In tutto sono state comminate multe per oltre 4 mila euro, dovute ad irregolarità amministrative.

Controlli nei negozi etnici di Veronetta

Dopo le verifiche anti degrado del weekend, ieri pomeriggio l’attività della Polizia locale si è concentrata sugli esercizi di via San Nazaro e via XX Settembre. Al lavoro, insieme alla Polizia Amministrativa e al Nucleo Polizia Giudiziaria, anche l’Unità cinofila. In tutto sono state comminate multe per oltre 4 mila euro, dovute ad irregolarità amministrative.

Il primo ad essere controllato è stato un negozio alimentare africano, sanzionato per la mancata esposizione dei prezzi come previsto dalla legge. Multa di mille euro e 7 persone identificate. Gli agenti sono poi passati ai due barbieri attigui, per entrambi è scattata la violazione di 1.666 euro per assenza dei requisiti professionali, in quanto non risultava il direttore tecnico del negozio. Infine controllata una rivendita di generi alimentari cinesi, dove è risultato tutto in regola. In totale sono state controllate 14 persone.

Auto parcheggiate irregolarmente

Nel corso dei controlli sono state comminate anche 15 multe ad altrettante auto parcheggiate irregolarmente e che intralciavano la viabilità del quartiere. L’assessore alla Sicurezza Marco Padovani ha affermato:

“Proseguono i controlli in tutte le zone della città, l’attenzione è alta specialmente laddove arrivano segnalazioni da parte dei residenti su fenomeni irregolari, di degrado o disturbo. A Veronetta è stata potenziata anche la videosorveglianza con telecamere digitali collegate alla Centrale Operativa, in un piano di manutenzione programmata per migliorare anche nelle ore notturne la visione di quanto accade nelle strade e nei vicoli del quartiere”.