Attualità
Verona

Daniele Salvagno designato alla guida del primo Patronato italiano del lavoro autonomo (EPACA)

L’imprenditore olivicolo veronese dopo l’elezione alla presidenza provinciale di Coldiretti Verona dal 2018 ricopre la carica di presidente di Coldiretti Veneto.

Daniele Salvagno designato alla guida del primo Patronato italiano del lavoro autonomo (EPACA)
Attualità Verona Città, 15 Ottobre 2021 ore 09:22

Incarico nazionale per il presidente di Coldiretti Veneto e Verona Daniele Salvagno che è stato designato alla guida del primo Patronato italiano del lavoro autonomo (EPACA).

Daniele Salvagno designato alla guida dell'EPACA

Si tratta di un riconoscimento importante per l’organizzazione degli agricoltori più rappresentativa sul territorio regionale e per il lavoro svolto da Daniele Salvagno. L’imprenditore olivicolo veronese dopo l’elezione alla presidenza provinciale di Coldiretti Verona dal 2018 ricopre la carica di presidente di Coldiretti Veneto.

Daniele Salvagno è titolare del frantoio Redoro a Grezzana. Esperto di marketing agroalimentare, alla guida dal 2013 di Federdop Olio e del Consorzio Olio Extravergine Veneto Valpolicella Dop, nonché della rete di imprese Buon Gusto Italiano è stato definito alfiere della qualità e delle eccellenze del patrimonio agroalimentare.

Assistenza alla persona

In questo senso per le sfide che interessano il Made in Italy saprà senz’altro portare il proprio contributo senza trascurare gli aspetti legati ai servizi alla persona, consulenze e assistenza in materia di previdenza diritto di famiglia, mercato del lavoro e prestazioni sociali. L’Epaca che si occupa di assistenza alla persona da più di 60 anni è attiva su tutto il territorio nazionale con una distribuzione capillare degli uffici periferici che contano 627 sportelli e più di duemila operatori.

“Sono onorato di accettare questa nuova esperienza – dice Daniele Salvagno – che affronterò con la consapevolezza dell’offerta di servizi di qualità ai cittadini”.