Attualità
Liceo Maffei

Don Marco Campedelli "rimosso" dal vescovo Zenti, mobilitazione degli studenti. La Diocesi: "Nessun licenziamento"

Da 22 anni insegnante di religione al "Maffei", il teologo rischierebbe per una lettera aperta critica nei confronti della missiva "elettorale" del vescovo. Partita la raccolta firme per difenderlo.

Don Marco Campedelli "rimosso" dal vescovo Zenti, mobilitazione degli studenti. La Diocesi: "Nessun licenziamento"
Attualità Verona Città, 01 Luglio 2022 ore 16:24

Mobilitazione degli studenti del "Maffei" a Verona a difesa di don Marco Campedelli, insegnante di religione da 22 anni cui il vescovo Zenti avrebbe revocato l'insegnamento. Ma la Diocesi smentisce: "Nessun licenziamento".

Don Marco Campedelli "rimosso" dal vescovo Zenti, mobilitazione degli studenti. La Diocesi: "Nessun licenziamento"

Sono oltre 3mila gli studenti, cui si sono aggiunti 70 docenti, che hanno già sottoscritto la petizione a favore di don Marco Campedelli, da 22 anni stimato insegnante di religione al liceo "Maffei" di Verona. Una raccolta firme avviata d'impeto dopo la notizia della (presunta) revoca dall'insegnamento decisa dal vescovo uscente Giuseppe Zenti.

La colpa del docente sarebbe stata quella di aver commentato con una lettera aperta, dai toni evidentemente critici, la missiva del vescovo diffusa subito prima del ballottaggio tra Damiano Tommasi (poi vincitore e sindaco) e Federico Sboarina, in cui si invitava alla riflessione su alcuni punti tra cui quello relativo "all'ideologia gender".

Intanto però l'Ufficio scuola della Diocesi fa sapere che non c'è alcun licenziamento in atto e che il contrato del professor Campedelli proseguirà regolarmente sino a fine agosto. Una precisazione che tuttavia non frena l'ondata di protesta e indignazione di studenti ed ex alunni del prestigioso liceo veronese. Intanto proprio gli studenti hanno organizzato per oggi, venerdì 1 luglio 2022, un ritrovo in Piazza dei Signori alle 19 per dare seguito alla loro iniziativa a difesa del docente "sotto attacco".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter