Green pass

Dopo il flop alla manifestazione in stazione i No vax ci riprovano in piazza Bra

Il gruppo "Verona per la libertà" ha deciso di continuare la propria battaglia contro il Green Pass.

Dopo il flop alla manifestazione in stazione i No vax ci riprovano in piazza Bra
Attualità Verona Città, 02 Settembre 2021 ore 17:43

Dopo il flop che ha caratterizzato la manifestazione anti Green Pass nelle stazioni italiane, compreso lo scalo di Porta Nuova a Verona, i No vax ci riprovano.

La spiegazione del flop di ieri

Il gruppo "Verona per la libertà", infatti, ha organizzato una manifestazione per sabato prossimo, 4 settembre, nella centralissima piazza Bra. Secondo loro il mancato successo del sit-in in stazione è stato dovuto: "alla strategia della tensione. Ce lo aspettavamo, dopo aver visto rimbalzare dalle tv ai giornali, che da una fantomatica chat si stavano raccogliendo manifestanti per bloccare i binari delle stazioni. Ci aspettavamo pure l’immediata reazione del Viminale, dettata anche da qualche fatto di cronaca (un gazebo rovesciato da ex elettori e qualche insulto colorito verso qualche virologo star), con la conseguente criminalizzazione delle migliaia di persone che in pieno agosto, mentre certi signori erano in vacanza, hanno affollato le piazze pacificamente e spontaneamente, contro l’imposizione del green pass e la conseguente apartheid verso quei milioni di italiani che, decisi e consapevoli, resistono al diktat sanitario e sociale, difendendo i propri figli e il proprio lavoro".

La manifestazione di sabato

"Ci aspettavamo anche che 72 ore di criminalizzazione mediatica - continuano da Verona per la libertà - insieme alla militarizzazione delle stazioni, garantissero il risultato voluto: sgonfiare la protesta nel primo giorno di green pass per poter dire che è filato tutto liscio, convincendo gli italiani che i non allineati si erano finalmente piegati. Ci sono riusciti? Certo che no. E per dimostrarlo esiste solo e ancora una risposta: la piazza. Sabato 4 settembre dalle 18 saremo ancora in piazza Bra per dimostrare che chi lotta per la libertà non può essere fermato, ma al limite gli si può solo far perdere tempo".