Attualità
Bussolengo

Dopo la frana la Strada di Pol riapre per residenti e frontisti

Dopo la frana dello scorso maggio, il monitoraggio condotto nei mesi scorsi ha dato esito favorevole alla riapertura della strada in sicurezza, con alcune limitazioni che consentono il passaggio a residenti e frontisti.

Dopo la frana la Strada di Pol riapre per residenti e frontisti
Attualità Villafranca, 17 Marzo 2022 ore 09:46

Da venerdì 18 marzo riapre la strada di Pol, chiusa a seguito di una frana dovuta all'erosione fluviale dell’Adige che l'aveva colpita a maggio 2021.

Dopo la frana la Strada di Pol riapre

Un notizia attesa da molti cittadini di Bussolengo e non solo, che arriva dopo l'esito favorevole del monitoraggio condotto in questi mesi sulla zona, che ha evidenziato la possibilità di riaprire la strada in sicurezza seppur con opportune limitazioni alla circolazione. Viene dunque consentito il passaggio a residenti e frontisti delle frazioni Pol di Bussolengo, Pol di Piovezzano, Pol di Pastrengo e agli abitanti delle zone limitrofe accessibili solo dalla strada di Pol. Viene istituito il senso unico alternato e il divieto di transito e sosta per gli autocarri.

“Siamo davvero sollevati - spiega il sindaco di Bussolengo Roberto Brizzi - di poter dare ai cittadini questa notizia: la strada di Pol seppur secondaria, è importante per i bussolenghesi che abitano nelle località al di là della chiusura, che ha causato loro grande disagio”.

Dopo la frana, il Genio civile aveva comunicato che non sarebbe intervenuto, una decisione che ha suscitato stupore negli amministratori locali. Il Comune di Bussoleno si è comunque adoperato fin da subito per trovare una soluzione incaricando un geologo e una ditta specializzata per l'attivazione di un sistema di monitoraggio in grado di restituire, tramite apposita strumentazione, un rilievo preciso della situazione e della stabilità della strada.

“Grazie all'esito positivo dei rilevamenti condotti - continua Brizzi - il geologo ha espresso parere favorevole alla riapertura per residenti e frontisti. La polizia locale presidierà la zona con i dovuti controlli per garantire il rispetto delle limitazioni, necessarie vista la delicatezza della situazione”.

“Riaprire la strada in sicurezza per gli abitanti della zona - aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici Claudio Perusi - era la nostra priorità e oggi possiamo farlo. Proseguiremo con il monitoraggio per tutto il periodo in cui la strada resterà percorribile. Parallelamente il Comune sta portando avanti l'iter per l'affidamento del progetto per l'intervento definitivo di consolidamento”.

Seguici sui nostri canali