La scelta

I preti che diventeranno nuovi collaboratori del Vescovo di Verona Pompili

Questi nomi rappresentano un passo importante nel processo di riorganizzazione ecclesiastica avviato dal vescovo lo scorso ottobre 2023

I preti che diventeranno nuovi collaboratori del Vescovo di Verona Pompili
Pubblicato:

Il vescovo di Verona Domenico Pompili ha annunciato sabato 29 giugno 2024 i nuovi collaboratori che entreranno a far parte del suo "team" ecclesiastico. La decisione è avvenuta durante la celebrazione dei santi Pietro e Paolo.

Nuovi collaboratori nominati dal vescovo di Verona Pompili

Sabato 29 giugno 2o24, nella solennità dei santi Pietro e Paolo, mons. Domenico Pompili ha firmato il decreto di nomina di alcuni dei collaboratori.

Secondo le regole stabilite dal codice di diritto canonico, il vescovo ha consultato i sacerdoti delle diverse vicarie e congregazioni prima di procedere alle nomine. I nuovi vicari urbani e foranei sono stati scelti per essere stretti collaboratori del vescovo stesso.

Avranno il compito di implementare le direttive della diocesi nei territori loro assegnati, coordinando e promuovendo l’attività pastorale locale.

Questi nomi rappresentano un passo importante nel processo di riorganizzazione ecclesiastica avviato dal vescovo lo scorso ottobre 2023.

"Questa nomine - recita la nota della Diocesi di Verona - sottolineano l’impegno del vescovo Pompili per rafforzare e guidare la comunità ecclesiastica locale, assicurando una gestione pastorale attenta e consapevole dei bisogni dei fedeli”.

I vicari nominati sono:

  • Don Carlo Dalla Verde, del vicariato urbano di Verona Nord Est.
Don Carlo Dalla Verde
  • Mons. Cosma Ambrosini, del vicariato urbano di Verona Nord Ovest.
Mons. Cosma Ambrosini
  • Don Andrea Ronconi, del vicariato urbano di Verona Sud.
Don Andrea Ronconi
  • Don Giampaolo Marcucci, del vicariato foraneo del Lago Veronese-Caprino.
  • Don Alberto Giusti, del vicariato foraneo del Lago Bresciano.
Don Alberto Giusti
  • Don Simone Borchia, del vicariato foraneo della Valpolicella.
Don Simone Borchia
  • Don Remigio Menegatti, del vicariato foraneo della Valpantena–Lessinia.
Don Remigio Menegatti
  • Don Davide Fadini, del vicariato foraneo dell’Est Veronese.
  • Don Lorenzo Accordini, del vicariato foraneo di Bussolengo.
Don Lorenzo Accordini
  • Don Daniele Cottini, del vicariato foraneo di Villafranca–Valeggio.
Don Daniele Cottini
  • Don Roberto Tortella, del vicariato foraneo di Bovolone-Cerea.
Don Roberto Tortella
  • Don Giampaolo Melchiori, del vicariato foraneo di Isola della Scala–Nogara.
Don Giampaolo Melchiori
  • Don Marco Isolan, del vicariato foraneo di Legnago.

Nominato anche il nuovo direttore di Caritas diocesana veronese

Inoltre, ieri 1 luglio 2024 Pompili ha firmato il decreto di nomina del nuovo direttore di Caritas diocesana veronese, nella persona di don Matteo Malosto, che manterrà anche l’incarico di direttore del Centro di pastorale adolescenti e giovani e di referente del Servizio diocesano per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili.

Nato 39 anni fa, ha conseguito la maturità classica al Liceo Scipione Maffei (2004) e la laurea in Scienze giuridiche presso l’Università degli studi di Verona (2009). Ordinato presbitero nel 2014, è stato subito nominato vicario parrocchiale a Nogara; nel 2017 è stato trasferito all’ufficio di direttore del Centro pastorale ragazzi (2017). Attualmente è referente del Servizio tutela minori e persone vulnerabili (dal 2019) e direttore del Centro pastorale adolescenti e giovani (dal 2022).

Con quest’ultimo ruolo ha già collaborato con la Caritas diocesana di Verona, in particolare con Casa Madonna di Guadalupe (situata a San Massimo, adiacente al Centro pastorale adolescenti e giovani) e con l’ufficio Young Caritas per il coordinamento delle attività giovanili della Diocesi.

Don Matteo Molosto
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali