Attualità
Installazione

Inaugurato il nuovo ATM postamat a San Pietro di Morubio

L’installazione dell’ATM Postamat è stata fortemente voluta dai cittadini di San Pietro di Morubio.

Inaugurato il nuovo ATM postamat  a San Pietro di Morubio
Attualità Legnago e bassa, 29 Luglio 2021 ore 15:35

E’ stato presentato oggi, giovedì 29 luglio 2021 il nuovo ATM Postamat dell’Ufficio Postale di San Pietro di Morubio. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del primo cittadino Corrado Vincenzi e del responsabile delle Relazioni Istituzionali di Poste Italiane nel Nord Est, Marco Giannelli Savastano.

Inaugurato il nuovo ATM postamat a San Pietro di Morubio

 

La presentazione dell’ATM rappresenta un forte segnale di ripartenza e di ritorno alla normalità per i circa 3.000 residenti del Piccolo Comune di San Pietro di Morubio.

L’installazione dell’ATM Postamat è stata fortemente voluta dai cittadini di San Pietro di Morubio – ha ricordato il sindaco – in special modo a seguito della rimozione dell’apparecchio preesistente di altro istituto bancario. Siamo felici e orgogliosi che Poste Italiane abbia accolto la nostra richiesta e la ringrazio a nome di tutta la popolazione.”

Poste Italiane ricorda che l’ampliamento della rete degli ATM Postamat fa parte del programma degli impegni per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate.

In particolare, a San Pietro di Morubio dal 2018 sono stati realizzati i seguenti interventi sul territorio comunale:

  • Installazione di un ATM Postamat
  • Servizio wi-fi gratuito disponibile presso l’Ufficio Postale
  • Sostituzione e manutenzione straordinaria delle vecchie cassette postali
  • Installazione impianto di videosorveglianza presso l’Ufficio Postale
  • Sostituzione degli automezzi aziendali per ridurre le emissioni dovute al trasporto del 40%.

L’effettiva realizzazione di tali impegni è consultabile sul sito.

Disponibile sette giorni su sette e in funzione 24 ore su 24, il nuovo ATM Postamat di ultima generazione di San Pietro di Morubio, consente di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni su saldo e lista dei movimenti, ricariche telefoniche e di carte Postepay, oltre al pagamento delle principali utenze e dei bollettini di conto corrente postale. Lo sportello automatico può essere utilizzato dai correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di credito dei maggiori circuiti internazionali, oltre che dai possessori di carte Postepay.

È inoltre dotato di monitor digitale ad elevata luminosità e di dispositivi di sicurezza innovativi, tra i quali una soluzione anti-skimming capace di prevenire la clonazione di carte di credito e un sistema di macchiatura delle banconote in caso di attacco criminoso.
Poste Italiane, in ottemperanza ai provvedimenti in materia di contenimento del virus e di distanziamento interpersonale per la tutela della salute dei cittadini, ricorda l’opportunità di utilizzare i numerosi servizi offerti dagli ATM: oltre al prelievo di denaro contante (fino ad un massimo di 600 euro al giorno e 2.500 euro al mese), è infatti possibile effettuare interrogazioni su saldo e lista dei movimenti, ricariche telefoniche e di carte Postepay, accanto al pagamento delle principali utenze e dei bollettini di conto corrente postale.

I numeri del progetto

Cinque sportelli automatici Postamat installati a Erbezzo, Mezzane di Sotto, San Mauro di Saline, San Pietro di Morubio e Selva di Progno; altri tre sostituiti con apparecchi di nuova generazione a Garda, Minerbe e Zimella, 50 località interessate da progetti di decoro urbano con il restyling delle cassette rosse di impostazione, 50 Uffici Postali in cui è stato installato il Wi-Fi gratuito, 14 incontri di educazione finanziaria e 12 Uffici Postali interessati dal completamento dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

Sono alcuni degli interventi realizzati da Poste Italiane nei 52 piccoli Comuni della provincia di Verona. L’Azienda ha inoltre potenziato il sistema di videosorveglianza per incrementare ulteriormente la sicurezza in 25 Uffici Postali, ha messo a disposizione di 5 Amministrazioni locali (Belfiore, Concamarise, Dolcè, Sorgà e Trevenzuolo) altrettanti POS in comodato d’uso gratuito. In Provincia di Verona 32 scuole sono state abilitate al programma “Risparmio che fa scuola.

Diviene sempre più concreto, in questo modo, Tale programma, ha definito l’avvio di un nuovo dialogo e di un confronto aperto che avvicina ancora di più Poste Italiane, i territori e le comunità locali; un percorso fatto di impegni reali, investimenti, nuovi servizi e opportunità concrete per la crescita economica e sociale del Paese.

L’iniziativa si inquadra nel più ampio piano strategico Environmental, Social and Governance. Obiettivo del Gruppo è, infatti, assumere un ruolo chiave nello sviluppo dell’intero sistema Paese e ricercare la costante integrazione tra esigenze della collettività e obiettivi aziendali, identificando progetti e iniziative che rispondano a interessi condivisi e generino un impatto concreto e misurabile sulla comunità.