Incontri con la storia

L'ANPI di Legnago celebra il Giorno del Ricordo con il professore Joze Pirjevec

Sabato 17 febbraio 2024, si terrà la conferenza "Il conflitto etnico nella Venezia Giulia tra le due guerre"

L'ANPI di Legnago celebra il Giorno del Ricordo con il professore Joze Pirjevec
Pubblicato:

Continuano gli eventi per il Giorno del Ricordo. Sabato prossimo, 17 febbraio 2024, la sezione ANPI Legnago e Basso Veronese ospiterà una conferenza per approfondire la storia del confine dell'Alto Adriatico.

L'ANPI di Legnago celebra il Giorno del Ricordo con il professore Joze Pirjevec

Sabato prossimo, 17 febbraio 2024, il professore Joze Pirjevec terrà la conferenza "Il conflitto etnico nella Venezia Giulia tra le due guerre". L'appuntamento è per le 16.45 presso la sala civica in via Matteotti 4, a Legnago.

L'evento propone un'analisi approfondita della storia del confine dell'Alto Adriatico. Discutere della fine della guerra in quel territorio richiede di esaminare il complesso di situazioni che si sono accumulate nel ventennio precedente, con l'aumento della violenza e delle divisioni che si sono concentrate anche in quei territori di confine.

La sezione ANPI di Legnago si impegna da sempre nella diffusione di una conoscenza storica libera da stereotipi, basandosi sull'autorevolezza di storici esperti. Da quando è stata fondata, ha sempre cercato di dare attenzione alla vicenda commemorata dal Giorno del Ricordo, portando esperti come Enrico Miletto dell'Università di Torino per approfondire le vicende degli esuli giuliano-istriani-dalmati.

Il 17 febbraio, avrà l'onore di ospitare il professor Joze Pirjevec, esperto di storia contemporanea dell'Europa orientale e dei paesi slavi, con opere illustri che comprendono studi su Niccolò Tommaseo, le guerre jugoslave e le foibe, che ci condurrà attraverso il periodo in cui Trieste divenne parte dello Stato italiano per la prima volta, durante il primo dopoguerra che precedette il ventennio fascista.

Durante l'incontro, il professor Pirjevec esaminerà diversi eventi significativi, tra cui l'adesione iniziale della borghesia liberale slovena e croata al regime italiano, gli esodi di sloveni durante il primo dopoguerra, le coercizioni e l'italianizzazione forzata della popolazione slovena e croata, nonché gli attentati da parte di sloveni contro uomini e simboli dello Stato italiano.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali