Attualità
Iniziativa

Lotta a indifferenza e bullismo: Verona punta sui giovani, al via il primo video concorso

Per la prima volta i ragazzi saranno chiamati a raccontare come si sentono o vorrebbero essere protagonisti della città.

Attualità Verona Città, 26 Maggio 2022 ore 16:44

Verona interpella i giovani, con le loro idee e talenti. Obiettivo abbattere il muro dell’indifferenza e del bullismo.

Lotta a indifferenza e bullismo: Verona punta sui giovani

Per la prima volta i ragazzi saranno chiamati a raccontare come si sentono o vorrebbero essere protagonisti della città. Tutto in un video da realizzare assieme ad amici o compagni di scuola per far sentire la propria voce. Un concorso il cui vincitore sarà ascoltato e coinvolto nella vita amministrativa di Palazzo Barbieri.

Al via l’edizione sperimentale del Premio ‘Protagonista Città di Verona’. Una sfida per dare risalto al valore, all’entusiasmo e alle idee degli adolescenti. Un contest ideato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Believe Film Festival. L’associazione, che da anni organizza la rassegna nazionale di cortometraggi dedicata ai giovani, si è resa disponibile a raccogliere tutti gli elaborati che arriveranno entro il 25 settembre 2022.

Iscrizioni aperte

Le iscrizioni sono già aperte. Basta collegarsi al sito e compilare i moduli di adesione. I video più interessanti verranno caricati sulla piattaforma streaming e votati da casa. I tre finalisti verranno poi valutati da una commissione di esperti che decreterà il vincitore. Il gruppo che si aggiudicherà il primo premio sarà chiamato a condividere idee e progetti in Comune, per rendere Verona a misura di giovane.

L’obiettivo è coinvolgere i ragazzi in un percorso di cittadinanza attiva e far sì che possano esprimersi attraverso i loro linguaggi, dopo questi due anni di pandemia che hanno acuito sofferenze e difficoltà comunicative.

Potranno partecipare tutti gli studenti delle scuole superiori di Verona, anche quelli che vivono in provincia ma studiano in città. I video dovranno avere una durata compresa tra i 30 secondi e i 3 minuti, essere in FullHD, in formato orizzontale o verticale. Dovranno essere realizzati interamente dai ragazzi concorrenti, dall’ideazione fino alla recitazione, riprese e postproduzione. Dovranno trasmettere un messaggio positivo che risponda allo slogan ‘Verona ha bisogno di te. Scegli di essere protagonista nella tua città’. A fare da guida, infatti, lo spot che il Comune di Verona ha realizzato e trasmesso sulle emittenti televisive locali. Una campagna di sensibilizzazione e un invito ad essere gruppo e non branco, abbattendo l’indifferenza che spesso degenera in fenomeni negativi e violenti. Un’esigenza nata dopo il lockdown, che ha visto intensificarsi alcuni fenomeni di bullismo anche nella nostra città.

“Con il mio gruppo esprimo me stesso, c'è sempre qualcuno che mi ascolta. Combatto, ma per nuovi progetti, nuove idee. Cerco di condividere quello che ho, quello che sono, voglio sentirmi protagonista tra i miei amici, nella mia città. Voglio sentirmi libero di dire quello che penso. Tutto il resto è solo branco. Abbatti l'indifferenza. Fai sentire la tua voce. Scegli anche tu di essere protagonista della tua città. Verona ha bisogno di te”.

Uno spot e un invito diretto, chiaro, intuitivo. A supportare le parole immagini che dal bianco e nero diventano a colori, per accompagnare la potenza del messaggio e innescare un desiderio. Con i ragazzi, che tra le strade del centro storico così come dei quartieri, esprimono l’energia della loro giovinezza.

Le premiazioni si terranno il 21 ottobre in Gran Guardia, durante il Believe Film Festival, e il miglior video sarà lo spot della prossima edizione del Premio.

Believe Film Festival

Giunto alla quinta edizione, il Festival si terrà a Verona dal 20 al 23 ottobre al Teatro Ristori. Tra le novità la serata di gala in Gran Guardia e la proiezione dei corti finalisti davanti a una platea di studenti. Fino al 4 settembre prossimo i giovani cineasti di età compresa tra i 14 e i 24 anni potranno iscriversi e inviare i propri lavori, che verranno visionati e attentamente valutati dalla Direzione Artistica del Festival. I team selezionati come finalisti saranno ospiti del Festival dal 20 al 23 ottobre a Verona, dove potranno vivere un’esperienza unica fatta di incontri, workshop, proiezioni ed eventi di gala. Due le categorie della competizione: la sezione “esordienti”, dedicata alle opere di registi di età compresa tra i 14 e i 18 anni, e la “selezione ufficiale”, dedicata alle opere di registi di età compresa tra i 19 e i 24 anni. I partecipanti si confronteranno su varie tematiche ritenute di particolare interesse dalla Direzione Artistica: “Amicizia e relazioni”, “Il futuro dei giovani”, “Coming-of-Age” e “La bellezza”.

Questa mattina, in Municipio, l’assessore alle Politiche giovanili del Comune ha annunciato la prima edizione del Premio. E dove trovare i bandi per partecipare. Sul sito si possono vedere lo spot di quest’anno, dal quale prendere spunto, il regolamento e le linee guida del concorso. Informazioni disponibili anche sul portale del Comune. Erano presenti anche il direttore del Believe Film Festival Francesco Da Re, il vicedirettore Raffaele Casato e, in videocollegamento, Davide Mogna, coordinatore del team direzione artistica del Festival.

“Verona ha bisogno di giovani desiderosi di mettersi in gioco, del loro entusiasmo, energia e voglia di fare – ha detto l’assessore alle Politiche giovanili-. Vogliamo raccogliere dai ragazzi il loro sguardo sulla città. Con questo Premio puntiamo a coinvolgere gli studenti per intercettare i loro bisogni, desideri, sogni e renderli interlocutori diretti dell'Amministrazione”.

“Siamo orgogliosi di poter contribuire a questa iniziativa – ha aggiunto Da Re -, per favorire il protagonismo giovanile, motivo per cui è nato il Believe Film Festival. Vogliamo che dei giovani si parli bene, che emergano i loro talenti, le loro idee. E come sono protagonisti della città. Ringraziamo l'Amministrazione che vuole attivare questo canale preferenziale per ascoltarli”.

“Una bella collaborazione – ha sottolineato Mogna -, una ulteriore opportunità per i ragazzi di Verona per esprimere se stessi. Ed essere davvero protagonisti. Uno spazio che consentirà loro di sognare e ideare insieme il futuro cittadino. Un gesto di apertura da parte del Comune unico nel suo genere”.

“Da oggi le iscrizioni sono ufficialmente aperte e, fino al 25 settembre, sarà possibile inviare i video – ha concluso Casato -. Speriamo che tanti ragazzi partecipino e si sentano coinvolti. La vera innovazione di questo Premio e voler attivare un canale di confronto con l’Amministrazione, affinchè i giovani vengano realmente ascoltati e interpellati per il futuro della città”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter