Attualità
Verona

"NonniXVerona": ecco tutti i premiati per il loro impegno familiare e sociale

Menzioni speciali per l'impegno verso la famiglia, per l'impegno profuso verso la comunità ma anche per l'impegno in tempo di pandemia.

"NonniXVerona": ecco tutti i premiati per il loro impegno familiare e sociale
Attualità Verona Città, 04 Ottobre 2021 ore 09:57

Due giorni dedicati proprio ai nonni, finalmente in presenza.

"NonniXVerona"

E’ iniziata sabato mattina in Gran Guardia la due giorni dedicata alla Festa dei Nonni 2021, un momento tanto atteso dopo il lungo e difficile periodo caratterizzato dalla pandemia. Primo appuntamento è stata la consegna dei premi ai vincitori dell'iniziativa "NonniXVerona", lanciata lo scorso anno dall'assessorato ai Servizi Sociali e rivolta ai nipoti di nonni residenti del Comune di Verona chiamati a mostrare riconoscenza e desiderio di gratitudine nei confronti dei propri nonni per il loro impegno familiare e sociale, segnalandone il nominativo e il motivo per cui li ritenevano meritevoli di un pubblico riconoscimento.

Premi e menzioni

Il primo premio "NonniXVerona" se lo sono aggiudicati i nonni Lucia Barone e Sergio Tornieri, per l'indispensabile ruolo svolto nei confronti del nipote Sebastian Francesco.

Menzioni speciali per l'impegno verso la famiglia sono state assegnate ai nonni Elvidio Arcieri, segnalato dai nipoti Pietro, Lavinia e Davide, e Gloria Milani, segnalata dalla nipote Diletta.

Altre menzioni speciali, per l'impegno profuso verso la famiglia e la comunità, sono state inoltre assegnate ai nonni Renzo Rigatelli e Luciana Favalli, segnalati dai nipoti Anna e Marco, a Loris Cavestro e Carla Zenari, segnalati dalla nipote Erika, ad Adriana Pedrolli, Giovanna Favalezza e Tarcisio Albrigi, segnalati dai nipoti Matteo e Andrea.

Per l'impegno profuso in tempo di pandemia, periodo che ha messo alla dura prova gli anziani, sono state assegnate due menzioni speciali ai nonni Alberto Caletti, segnalato dai nipoti Tommaso e Nicola e a Vincenzo Fratta, segnalato dal nipote Antonio.

Come premio, a tutti i nonni sono stati consegnati un attestato e dei buoni per l'accesso ai musei cittadini. I primi classificati hanno ricevuto inoltre anche una pubblicazione sulla città.

La festa è proseguita ieri, con la Compagnia Gino Franzi che alle 16 ha presentato lo spettacolo “Vola colomba… nel blu dipinto di blu”, film-commedia musicale diretto da Jessica Grossule e ambientato negli anni '50.

La Festa dei Nonni, ricorrenza istituita con legge nazionale nel 2005 si è svolta per la prima volta a Verona nel 2007 su proposta dell'allora assessore alla Famiglia Stefano Bertacco, che l'ha fortemente voluta per promuovere l'importante figura dei nonni all’interno delle famiglie e nella società.

Alla cerimonia hanno presenziato il sindaco Federico Sboarina, l'assessore ai Servizi sociali Maria Daniela Maellare e il consigliere con delega alla Famiglia Anna Leso.

“Approfitto di questo appuntamento per mandare un grande abbraccio a tutti i nonni della nostra comunità – ha detto il sindaco Sboarina -. Ci sono nonni che fanno delle cose straordinarie, soprattutto nel quotidiano. Sono il pilastro più importante delle nostre famiglie e della gestione dei nostri tempi familiari. E lo sono stati ancor di più in questo ultimo anno e mezzo, così difficile e complicato, con le scuole chiuse. Ricordiamoci che dal 23 febbraio 2020 le scuole sono state chiuse per molti mesi, e la presenza dei nonni è diventata ancora più fondamentale. Per questo motivo il ringraziamento quest’anno deve essere ancor più grande”.

“Già essere presenti oggi e domani per festeggiare e premiare i nonni è un grandissimo successo – ha sottolineato l’assessore Maellare -. Anch’io, essendo nonna, durante il lockdown mi sono occupata dei nipoti, consapevole dell’importante ruolo che abbiamo noi nonni. Ricordo con nostalgia e commozione l’assessore Stefano Bertacco, che ha voluto fortemente questa festa perché anche lui era molto legato alla figura dei nonni”.