Attualità
Verona

Nuove telecamere anti degrado in centro a Verona

Nell’area di vicoletto cieco Pozzo San Marco, traversa di corso Porta Borsari, i controlli anti degrado sono ora in modalità H24, per 365 giorni l’anno.

Nuove telecamere anti degrado in centro a Verona
Attualità Verona Città, 24 Aprile 2022 ore 14:56

Nell’area di vicoletto cieco Pozzo San Marco, traversa di corso Porta Borsari, i controlli anti degrado sono ora in modalità H24, per 365 giorni l’anno. E’ qui che è stata infatti installa una della 24 telecamere posizionate nelle ultime settimane in tutti i quartieri della città, nello specifico tre per ognuna delle otto Circoscrizioni. Dotazione elettronica che, oltre a dissuadere eventuali malintenzionati e maleducati, permette, in caso di incidenti o episodi da approfondire, di supportare gli agenti nelle indagini. Una risposta concreta alle richieste dei residenti e per tutelare il decoro di un suggestivo angolo del centro storico. Le telecamere sono state acquistate da Agsm-Aim.

2 foto Sfoglia la gallery

I commenti

Il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alla Sicurezza Marco Padovani si sono recati in sopralluogo per verificare il posizionamento della nuova telecamera che, grazie all’ampio raggio di ripresa, permette di tenere sotto controllo sia la zona del ‘Pozzo’ che il punto dove sono posizionati i cassonetti dell’immondizia, in cui si sono spesso registrati fenomeni di abbandono dei rifiuti. Presenti anche il responsabile delle delegazioni territoriali della Polizia locale Michele Nespoli e il presidente della commissione consiliare Sicurezza Andrea Bacciga.

“Quella installata in vicoletto cieco Pozzo San Marco – spiega Sboarina – è una delle 24 telecamere che sono state posizionate in tutti i quartieri cittadini. Diamo risposta alle richieste delle Circoscrizioni e alle segnalazioni dei residenti e procediamo con interventi mirati. La sicurezza resta una delle nostre priorità, in tutti i suoi ambiti. Queste nuove telecamere permetteranno di accrescere ancora di più il monitoraggio e il controllo del territorio, contro ogni forma di degrado”.

“Si tratta di un vicolo particolare, la cui posizione diventa purtroppo pretesto per alcuni individui di utilizzare l’area come un vespasiano, imbrattando la strada e i portoni - ha detto Padovani-. Fenomeni ripetutamente segnalati dai residenti, che hanno accolto con soddisfazione l’installazione di questa telecamera, che da oggi li renderà più sicuri, monitorando H24 l’intera area”.

Dove sono posizionate le telecamere

Le altre 24 telecamere sono state posizionate in: via Bassone, giardini di via Scrivia, via Mantovana, piazzale della Chiesa alla Sacra Famiglia, tra via D’Arezzo e via San Felice extra, via Marconcini, via Santini lungo la pista ciclabile, parco Cuore Verde a San Massimo, parco via Trombelli, Quinto davanti alla sede della Circoscrizione, Santa Maria in Stelle davanti alle scuole Caliari, piazza Buccari a Montorio, giardini di via Pieve di Cadore a Ponte Crencano, Regaste San Zeno, via Agno davanti alla sala civica, davanti alle scuole di via Brigata Aosta, al parco Fratellanza di via Brioni, al cimitero di Borgo Roma, via Fontana del Ferro, via Verdi, via Belvedere, via Palestro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter