Attualità
Lago di Garda

Operazione Trimelone: la bomba "Nessy" è stata recuperata ed è all'asciutto

Il folto gruppo di volontari, giunti numerosi e puntuali da tutta la Provincia di Verona, a supporto dell'operazione si è radunato in zona di ammassamento a sud di Castelletto.

Operazione Trimelone: la bomba "Nessy" è stata recuperata ed è all'asciutto
Attualità Garda, 13 Ottobre 2021 ore 11:18

Sono iniziate questa mattina le operazioni di recupero e di disinnesco della bomba della Seconda Guerra Mondiale che è stata trovata sui fondali del lago di Garda tra il Comune di Brenzone e Malcesine.

Operazione Trimelone

E' iniziata oggi, mercoledì 13 ottobre 2021, l'operazione Trimelone per il recupero e il disinnesco della bomba che è stata trovata sul fondale del Lago di Garda. Dalle 8 del mattino le Forze dell'Ordine hanno iniziato i controlli per verificare che nessuna persona si trovasse all'interno dell'area da evacuare.

Il folto gruppo di volontari, giunti numerosi e puntuali da tutta la Provincia di Verona, a supporto dell'operazione si è radunato in zona di ammassamento a sud di Castelletto. Dopo aver ricevuto le istruzioni da parte del Comandante della Polizia Locale di Brenzone e Malcesine e dai funzionari della Protezione civile regionale e provinciale, si sono poi recati  sui punti di attività dislocati sul territorio.

Bomba recuperata

Il vice prefetto Giannuzzi ha comunicato che la bomba, denominata "Nessy", è stata recuperata alle ore 9.12 ed è all'asciutto. Presso la sede Municipale di Brenzone sul Garda è attivo il COC (Centro Operativo Comunale) presieduto dal sindaco o suo delegato, in collegamento con il CCS (Centro Coordinamento Soccorsi) presieduto da S.E. il prefetto o suo delegato.

11 foto Sfoglia la gallery