Attualità
Classifica

Premio nazionale Legambiente, “animali in città”: Verona al primo posto per le attività svolte

La città scaligera si è classificata al primo posto tra i capoluoghi di grandi dimensioni (tra i 200mila e i 500mila abitanti), ottenendo il punteggio più alto.

Premio nazionale Legambiente, “animali in città”: Verona al primo posto per le attività svolte
Attualità Verona Città, 17 Gennaio 2022 ore 16:26

Per la terza volta il Comune di Verona sale sul gradino più alto del podio, aggiudicandosi il Premio nazionale ‘Animali in città’, di Legambiente.

Premio nazionale Legambiente, “animali in città”

La città scaligera si è classificata al primo posto tra i capoluoghi di grandi dimensioni (tra i 200mila e i 500mila abitanti), ottenendo il punteggio più alto per quanto riguarda il quadro normativo, le risorse destinate, i servizi ed i controlli effettuati in favore degli animali.

Tra i fattori di maggiore rilievo tenuti in considerazione spiccano le tante attività svolte in tutela degli animali e i regolamenti e le ordinanze emanate negli ultimi anni a garanzia del loro benessere.

Il dossier nazionale di Legambiente, infatti, ha analizzato i dati direttamente forniti dalle pubbliche amministrazioni relativi all’anno 2020 e, attraverso molteplici indicatori, ha valutato lo sforzo e le performance raggiunte nelle differenti realtà italiane.

Per sottolineare il positivo delle attività emerse, e far si che questo sia da stimolo per fare meglio, Legambiente accompagna la presentazione del dossier nazionale con la premiazione delle esperienze italiane più positive realizzate da Comuni e Aziende sanitarie, assegnando il premio nazionale “Animali in Città 2021”.

LEGGI ANCHE:

Dopo lo stop alla sperimentazione sono stati liberati 3 macachi dall'università di Verona

Importante attestazione

Ad annunciare il nuovo importante risultato raggiunto sono stati oggi il sindaco Federico Sboarina e Laura Bocchi, consigliere delegato per il Benessere e la Tutela degli animali.

“Fin dal primo giorno di attività di questa Amministrazione, l’impegno e l’attenzione in favore degli animali non si sono mai fermati – spiega Sboarina –. Dalla specifica delega assegnata al consigliere Bocchi, all’emanazione del nuovo Regolamento degli animali, fino alla chiusura della linea di sperimentazione sui Macaca Mulatta, i primi in Italia ad essere stati tolti ad una ricerca già in atto e finanziata. Quest’ultimo premio è una nuova ed importante attestazione di quest’ampia azione, portata avanti quotidianamente per migliorare la qualità della vita dei tanti amici animali che vivono nella nostra città”.

Il Comune di Verona, per la terza volta, sale sul gradino più alto del podio per quanto riguarda il Premio nazionale di Legambiente – sottolinea Bocchi –. Un nuovo riconoscimento che porta in evidenza il grande lavoro fatto e quanto sia importante, a parità di risorse, avere un impegno costante nella tutela degli animali permette di ottimizzare degli interventi e renderli più efficaci. La direzione intrapresa è quella giusta e ritengo debba continuare, per favorire sempre di più la convivenza positiva tra uomini e animali”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter