Menu
Cerca
Verona

Prorogati i plateatici "extra extra large" del centro storico per tutta l'estate

Questa deroga è stata realizzata per agevolare bar e ristoranti.

Prorogati i plateatici "extra extra large" del centro storico per tutta l'estate
Attualità Verona Città, 01 Giugno 2021 ore 09:14

La giunta ha deciso di prorogare fino al 30 settembre 2021 la concessione dei plateatici "extra extra large" del centro storico, così come erano stati definiti lo scorso 22 aprile ai gestori di locali che non erano titolari di nessuno spazio esterno.

Prorogati i plateatici "

Questa deroga è stata realizzata per agevolare bar e ristoranti, provvisti solo di spazi interni, che non avrebbero potuto lavorare perché il decreto governativo ammetteva solo la somministrazione all’esterno. Questa possibilità straordinaria viene prorogata di quattro mesi per permettere così di coprire tutta la stagione estiva. Sono criteri straordinari per la concessione di spazi pubblici, come marciapiedi, stalli di sosta e tratti di strada chiusa al traffico; "nulla osta temporanei" che escludono la possibilità di ulteriori richieste.

Il provvedimento si inserisce tra le iniziative attuate nei mesi scorsi dall’Amministrazione per agevolare tutto il comparto della ristorazione, fortemente penalizzato dalle restrizioni legate alla pandemia. Queste deroghe "extra extra large" si aggiungono a quelle già concesse anche l'anno scorso, le cosiddette "extra large" per i locali che già avevano il plateatico ma ai quali era stato concesso l'ampliamento. Sono misure eccezionali e temporanee, del settore Commercio, per dare più sostegni possibili alle categorie economiche e soprattutto, per mettere tutti gli esercenti nelle condizioni di lavorare.

Sostegno alle attività economiche

Oltre ai provvedimenti del Commercio, il sostegno alle attività economiche è stato fatto nell'ultimo anno anche attraverso misure viabilistiche, come la gratuità degli stalli blu, le aperture straordinarie della Ztl studiate per agevolare l'asporto e la consegna a domicilio dei pasti. In aggiunta, oltre 800 posti i parcheggi Tribunale, Città di Nimes e Centro sono gratuiti la sera e i fine settimana, e i buoni taxi del valore di 420 mila euro. L'assessore alle Attività economiche Nicolò Zavarise ha spiegato:

“Ancora una volta l’Amministrazione interviene con correttivi straordinari, in deroga a vincoli preesistenti, per agevolare ulteriormente le categorie. Un sostegno di grande importanza per i gestori dei locali che non hanno mai avuto il plateatico, per poter lavorare di più. Il mese di maggio è stato particolarmente piovoso e i turisti in città stanno cominciando a tornare, è giusto dare a tutti la possibilità di sfruttare al meglio ogni occasione. Lo facciamo proprio in considerazione dei positivi segnali di ripresa che stiamo registrando nel nostro territorio. L’obiettivo è dare ai nostri esercenti tutti gli strumenti possibili per riprendersi dalle lunghe restrizioni che hanno dovuto subire in questi mesi di pandemia, attraverso azioni concrete come quella approvata oggi".

L'assessore alla Viabilità Luca Zanotto ha concluso:

"Il graduale ritorno alla normalità, con l'arrivo di turisti, comporta una nuova vivibilità dentro l'ansa dell'Adige, così come abbiamo già sperimentato in questi giorni. Per far vivere meglio il centro storico e dare l'ossigeno necessario a tutte le attività economiche per agevolare la ripresa, è necessario tornare a misura d'uomo, migliorandone la pedonalizzazione. La coesistenza di molti più plateatici e delle auto va quindi regolamentata. Sicurezza, qualità della vita e rispetto dei residenti portano quindi alla normalizzazione degli orari delle finestre della Ztl, ipotizzato per il 7 giugno quando si prevede che il Veneto torni zona bianca. Inoltre, sono in arrivo agevolazioni anche per i residenti con ulteriori 50 posti auto in centro".