Attualità
ANNUALE INCHIESTA DEL SOLE 24

Qualità della vita in Veneto: è Verona la provincia in cui si sta meglio

Sono stati analizzati ambiti come gli affari, il lavoro, la giustizia, la sicurezza... Ma anche demografia, società, ambiente, servizi, cultura e tempo libero.

Qualità della vita in Veneto: è Verona la provincia in cui si sta meglio
Attualità Verona Città, 12 Dicembre 2022 ore 16:05

Prima è stato pubblicato l'esito dell'indagine condotta da Italia Oggi. Poi quello dello studio del Sole 24 Ore. Insomma, Italia sotto la lente, nello specifico, per quanto riguarda gli indicatori della qualità della vita. E quindi? Dove si vive meglio? Beh, siamo sinceri, in questo quadro il Veneto esce un po' con le ossa rotte... Non benissimo, insomma, per quanto riguarda le principali città. Ma andiamo con ordine.

Qualità della vita in Veneto: è Verona la provincia in cui si sta meglio

Il Veneto registra un calo nella qualità della vita. E' quanto emerge con forza, purtroppo, (e il quadro si riferisce a quasi tutte le principali città della regione) dall'analisi condotta dagli esperti del Sole 24 Ore. L'unica città veneta che migliora è Padova che ha guadagnato quattro posizioni. Ma resta al 29esimo generale.

Non proprio da podio... E Verona? Beh Verona è la migliore: si trova alla 16esima posizione in graduatoria, davanti a tutte le altre quindi. E si "mangia" ben otto posti. Dietro di lei si trovano Venezia (20esima), Treviso (21esima), poi Padova, Vicenza (38esima), Belluno 35esima e infine Rovigo, ultima tra le province venete e 77esima in classifica.

Come si calcola la Qualità della vita

Per ciascuno dei 90 indicatori, mille punti vengono dati alla provincia con il valore migliore e zero punti a quella con il peggiore. Il punteggio per le altre province si distribuisce in funzione della distanza rispetto agli estremi (1000 e 0).

In seguito, per ciascuna delle sei macro-categorie di settore, si individua una graduatoria determinata dal punteggio medio riportato nei 15 indicatori, ciascuno pesato in modo uguale all’altro (1/90). Infine, la classifica finale è costruita in base alla media aritmetica semplice delle sei graduatorie di settore.

Immagine2
Foto 1 di 6
Immagine3
Foto 2 di 6
Immagine4
Foto 3 di 6
Immagine5
Foto 4 di 6
Immagine6
Foto 5 di 6
Immagine7
Foto 6 di 6
Seguici sui nostri canali