Attualità
Iniziativa

Rientrati a Verona i pacifisti che sono andati a Kiev per portare aiuti e messaggi di pace

I mezzi hanno trasportato il carico di aiuti umanitari, composto da vestiario invernale come per esempio giacche a vento, maglie termiche, sacchi a pelo.

Rientrati a Verona i pacifisti che sono andati a Kiev per portare aiuti e messaggi di pace
Attualità Verona Città, 06 Ottobre 2022 ore 17:32

Sono tornati a Verona i veronesi pacifisti che sono andati a Kiev per portare degli aiuti.

Rientrati a Verona i pacifisti che sono andati a Kiev

Il 26 settembre 2022 è partita anche da Verona la delegazione della società civile italiana guidata da “Un Ponte Per” e dal “Movimento Nonviolento” nell’ambito delle iniziative della rete “Stop the War Now”, nata con lo scopo di costruire dal basso un'alternativa alla guerra di aggressione all'Ucraina. L’obiettivo è soccorrere le vittime, contribuire alla pacificazione nella regione con mezzi pacifici, come per esempio attraverso la diplomazia popolare e infine anche per mettere le basi per il negoziato tra le parti.

Un camper è partito da Verona, un minivan è partito da Milano e un’automobile è partita da Firenze, erano questi i i tre mezzi della “Carovana di pace” partita da Gorizia. I mezzi hanno trasportato il carico di aiuti umanitari, composto prevalentemente da vestiario invernale come per esempio giacche a vento, maglie termiche, sacchi a pelo. Si tratta di materiale che è stato chiesto dalle associazioni partner che assistono i profughi provenienti dalle zone occupate e che sono ospitati nel campus della National University di Chernivtsi.
Dopo 10 ore di viaggio, la carovana era arrivata a Cluj, dove ci si era ricongiunta con gli altri membri della Carovana per arrivare poi in Romania.

La “Carovana” ha raggiunto poi il confine tra Romania e Ucraina a Siret, attraversando la regione della Transilvania e i monti Carpazi. Dopo le operazioni doganali per dichiarare gli aiuti umanitari, ha raggiunto la città universitaria. I materiali sono stati consegnati l’indomani con la successiva visita al campus dell’Università patrimonio Unesco e la partecipazione alla Conferenza “Immaginare la pace durante il conflitto”.

A Kiev c’è stato il primo incontro con gli attivisti del Movimento Pacifista Ucraino (UPM) che hanno accompagnato i partecipanti in un mini tour fino alla statua del Mahatma Gandhi nell’oasi di pace del giardino botanico. I pacifisti sono rimasti in Ucraina fino a lunedì 3 ottobre 2022.

Seguici sui nostri canali