In bocca al lupo!

Sei veronesi in Repubblica Ceca ai mondiali di "Kubb", le bocce vichinghe

A rappresentare il nostro Paese: Eric Vincenzi, Filippo Gamberoni, Alessio Zardini, Nicola Rizzi, Flavio Rizzi e Filippo Mazzi

Sei veronesi in Repubblica Ceca ai mondiali di "Kubb", le bocce vichinghe
Pubblicato:

Sei ragazzi di Verona parteciperanno al torneo internazionale di “Kubb” a Praga: un gioco di antica origine, molto diffuso in Scandinavia ma di nicchia in Italia, anche se negli ultimi anni si è molto diffuso.

Sei veronesi in Repubblica Ceca ai mondiali di "Kubb", le bocce vichinghe

I sei giovani atleti, tutti d’età compresa tra i 20 e i 35 anni, sono volati in Repubblica Ceca per partecipare come squadra italiana all’Ekc 2024, torneo mondiale di kubb in svolgimento a Hradec Králové da oggi, 4 luglio, fino a domenica 7 luglio 2024.

Si tratta di un gioco di squadra di origine vichinga e di tradizione svedese, che ha caratteristiche in comune con i più conosciuti bowling, bocce o il nostro scianco.

La presentazione della squadra nazionale

A rappresentare il nostro Paese: Eric Vincenzi, Filippo Gamberoni, Alessio Zardini, Nicola Rizzi, Flavio Rizzi e Filippo Mazzi.

FireShot Capture 3082 - (5) Facebook - www.facebook.com
Foto 1 di 6

Filippo Mazzi

FireShot Capture 3081 - (5) Facebook - www.facebook.com
Foto 2 di 6

Nicola Rizzi

FLAVIO RIZZI
Foto 3 di 6

Flavio Rizzi

FireShot Capture 3079 - (5) Facebook - www.facebook.com
Foto 4 di 6

Alessio Zardini

Eric Vincenzi
Foto 5 di 6

Eric Vincenzi

Filippo Gamberoni
Foto 6 di 6

Filippo Gamberoni

Come funziona il gioco

Per poter svolgere una partita di Kubb è necessario un numero minimo di due giocatori. Non è previsto un numero massimo ma si consiglia di non superare i sei partecipanti per squadra.

È consigliabile che il numero dei giocatori sia pari anche se è possibile giocare anche con un numero dispari di partecipanti.

Lo scopo è di abbattere tutti e cinque i Kubb disposti sulla linea di fondo della squadra avversaria colpendoli con i bastoni da lancio e successivamente abbattere nello stesso modo il re.

Una partita di Kubb

Il campo di gioco è costituito da un rettangolo con il lato corto di 5 m e quello lungo che può variare dai 6 agli 8 m a discrezione dei giocatori.

Una volta stabilite le dimensioni del campo si posiziona un picchetto di legno ad ogni angolo; il campo sarà costituito dalle linee ideali che uniscono i quattro angoli.

Se possibile, per miglior comprensione, si traccia una linea di metà campo parallela ai lati corti. Al centro di questa linea (quindi al centro esatto del campo) si posiziona il re che si distingue dagli altri pezzi in gioco per le dimensioni maggiori.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali