Attualità
Verona

Stazione, 7 telecamere e pattuglie fisse ogni giorno. Sboarina: “Rete di controlli a maglie strette”

Si aggiungono i servizi in borghese e quelli con i cani antidroga.

Stazione, 7 telecamere e pattuglie fisse ogni giorno. Sboarina: “Rete di controlli a maglie strette”
Attualità Verona Città, 10 Maggio 2022 ore 10:19

In stazione, nell’area del piazzale XX Aprile, controlli costanti da parte della Polizia locale e delle Forze dell’ordine.

Stazione, 7 telecamere e pattuglie fisse ogni giorno

In poco più di 4 mesi, dal 1 gennaio a oggi, 3mila le persone identificate. Nella zona, oltre al controllo H24 di 7 telecamere di videosorveglianza, vi è un pattugliamento continuo, effettuato su tre turni giornalieri da Polizia locale e Forze dell’ordine. Si aggiungono i servizi in borghese e quelli con i cani antidroga, che combinati hanno portato da gennaio a oggi a 5 arresti e tre denunce a piede libero.

“Piazzale XXV Aprile è uno dei posti più controllati di Verona – spiega il sindaco di Verona, Federico Sboarina –. Lo conferma anche l'episodio di sabato con l'arresto immediato dei due aggressori. Ci sono pattuglie fisse della Polizia municipale, servizi in borghese e sette telecamere, oltre ai controlli delle Forse dell'Ordine. Questo ogni giorno per tutto il giorno, in modo che la zona non resti mai scoperta. E' una rete di controlli a maglie strette e infatti vengono identificate le persone sospette e sequestrate le sostanze stupefacenti. Anche alla stazione di Verona, come in tutte le altre, ci passano persone di ogni tipo, ma chi prova a fare il furbo viene intercettato. Non c'è dunque nessuna zona franca, ma l'attento presidio che merita un'area ad alta densità di passaggio”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter