Attualità
Brutto gesto

Ultras dell'Hellas Verona non rispettano il minuto di silenzio allo stadio

Lo sfogo del sindaco Damiano Tommasi: "Non è questa la Verona da raccontare, bensì quella delle sue eccellenze, della solidarietà e del senso di comunità"

Ultras dell'Hellas Verona non rispettano il minuto di silenzio allo stadio
Verona Pubblicazione:

Il sindaco di Verona è intervenuto oggi ai microfoni di Radio 24 durante la trasmissione ‘Tutti convocati’, eccezionalmente in città per l’inaugurazione di Marmomac.

Brutto gesto degli ultras

Damiano Tommasi, a nome di tutta l’Amministrazione e interpretando il pensiero dei tanti veronesi stanchi di vedere il nome della città sulle pagine dei giornali nazionali associato ad episodi riprovevoli, si è soffermato sul comportamento dei tifosi Hellas che non hanno rispettato il minuto di silenzio a San Siro sabato scorso, previsto dalla Figc ad inizio partita in memoria del presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano.

Le dichiarazioni del sindaco Tommasi

“Amareggia dover commentare fatti riprovevoli, portati avanti da gruppi che utilizzano in modo negativo il calcio, lo stadio e la mediaticità di un evento come una partita di seria A. Il rischio è che la città venga connotata con valori che non sono reali e che soprattutto non le appartengono.

Spiace che a far parlare e discutere sia una minoranza che si contraddistingue per comportamenti che vanno assolutamente condannati. Non è questa la Verona da raccontare, bensì quella delle sue eccellenze, della solidarietà e del senso di comunità.

Quanto al ruolo e alla responsabilità che hanno le società sportive, realtà private che portano il nome della città, dovremmo fare una riflessione più generale. Perché sono importanti ambasciatrici che possono dare un importante contributo per il bene delle città e delle comunità che rappresento attraverso lo sport.

Episodi come questi danneggiano anche la loro immagine e rischiano di vanificare tanti anni di lavoro”.

Seguici sui nostri canali