Colto sul fatto

23enne beccato a vendere cocaina a Veronetta, in casa sua trovati altri 40 grammi

La Polizia Locale ha arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti un 23enne straniero

23enne beccato a vendere cocaina a Veronetta, in casa sua trovati altri 40 grammi
Pubblicato:

La collaborazione e lo scambio informativo tra le Polizie Locali di Negrar e Verona ha permesso, nel tardo pomeriggio di oggi giovedì 27 giugno 2024, di arrestare in flagranza di reato un 23enne straniero per spaccio di sostanza stupefacenti (in copertina: immagine di via Dietro Campanile San Tommaso a Veronetta)

Cede una dose di cocaina a un acquirente sotto gli occhi della Polizia

Durante dei controlli sul territorio, i poliziotti hanno individuato il giovane mentre si avvicinava in moto ad un coetaneo cedendogli una dose di cocaina tra via Dietro Campanile San Tomaso e via Santa Maria Rocca Maggiore, a Veronetta.

A quel punto, il cittadino è stato immediatamente fermato dagli agenti e proprio vicino al vano carburante sono state trovate altre 26 dosi di stupefacente, oltre a 400 euro: probabili introiti di precedenti vendite.

A casa aveva altri 40 grammi di cocaina

La perquisizione è proseguita nell’abitazione del 23enne dove, grazie all’utilizzo dell’ unità cinofila Axel, all'interno di una scatola elettrica a muro è stata individuata altra cocaina.

Complessivamente sono stati sequestrati 40 grammi di droga e materiale per confezionare le dosi, che venivano vendute principalmente a Veronetta nei vicoli tra il Teatro Romano e via XX Settembre dove è più difficile essere individuati.

Nel giudizio per direttissima di questa mattina, giovedì 27 giugno, è stato convalidato l’arresto e il giovane è stato condannato a 10 mesi di reclusione, pena sospesa, con l’obbligo di allontanarsi dal territorio nazionale.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali