Menu
Cerca

Accoltellamento a Bussolengo premiato il poliziotto eroe

Il sovrintendente della Polizia di Stato Antonio Bottinelli aveva soccorso il ferito e fermato l'aggressore lo scorso febbraio.

Garda, 19 Marzo 2019 ore 12:14

Accoltellamento a Bussolengo premiato il poliziotto eroe. Il sovrintendente della Polizia di Stato Antonio Bottinelli aveva soccorso il ferito e fermato l’aggressore lo scorso febbraio.

Accoltellamento a Bussolengo premiato il poliziotto eroe

Stava passeggiando con il suo cane, attorno alle 19.30, di quel sabato 9 febbraio 2019 nei pressi di piazza XXVI Aprile di Bussolengo, angolo via Piorta a Bussolengo. Libero dal servizio, “libero” dalla divisa e dalle pesanti responsabilità che essa comporta. Eppure Antonio Bottinelli, originario di Grosseto, da 32 anni in Polizia e dal ’96 nella Stradale, nonché da 7 cittadino di Bussolengo, non ci ha pensato due volte ed è intervenuto per soccorrere un ferito e fermare l’aggressore.

I fatti

A.E.K.H., cittadino marocchino, classe ’75, pregiudicato, quella sera, dopo una giornata dedicata completamente all’alcol, aveva litigato e successivamente accoltellato alla coscia sinistra N.V., cittadino di nazionalità moldava, classe ’89, anch’egli pregiudicato. Dalla ricostruzione effettuata dai Carabinieri, che hanno materialmente formalizzato l’arresto, A.E.K.H e N. V, entrambi in evidente stato di alterazione alcolica, si stavano picchiando furiosamente senza alcun ragionevole motivo nei pressi della fontana di Piazza XXVI Aprile e, a un certo punto, il marocchino (che si trovava a torso nudo nonostante il freddo) ha sferrato una coltellata alla gamba sinistra del moldavo per poi darsi alla fuga e gettare il coltello tipo svizzero sotto ad un autovettura in sosta.

L’intervento di Bottinelli

7 foto Sfoglia la gallery

N.V. ha provato a fatica a mettersi all’inseguimento di A.E.K.H. In quegli istanti, il sovrintendente della Polizia di Stato Antonio Bottinelli, dopo aver riportato il cane a casa, si è posto all’inseguimento del marocchino e, utilizzando una scorciatoia, si è imbattuto nel fuggitivo che era inseguito anche da N.V. il quale urlava: “fermalo…fermalo… mi ha accoltellato…”. Allora l’agente si è qualificato estraendo il tesserino di riconoscimento, lo ha raggiunto e bloccato un centinaio di metri dopo. Nonostante si fosse qualificato, A.E.K.H ha ripetutamente tentato di divincolarsi e guadagnare la fuga e, improvvisamente, è riuscito a divincolarsi dalla presa e ha cercato di scagliarsi nuovamente contro il moldavo ma stavolta non ci è riuscito grazie al pronto intervento dei Carabinieri sopraggiunti sul posto.

Il riconoscimento del Comune di Bussolengo

Oggi, martedì 19 marzo, l’amministrazione di Bussolengo, rappresentata dal sindaco Roberto Brizzi, dal vice Giovanni Amantia e dagli assessori Claudio Perusi e Valeria Iaquinta hanno omaggiato con una targa Bottinelli, alla presenza del questore Ivana Petricca e del comandante della Polizia Stradale Girolamo Lacquaniti.

LEGGI ANCHE:

Accoltellamento a Bussolengo autore fermato da Carabinieri e agente libero dal servizio

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli