Provocazione raccolta

Achille Lauro in versione Ken di Barbie fa impazzire l’onorevole: “E’ da cura psichiatrica”

Nel mirino del politico l'ultima provocazione del cantante per promuovere il nuovo album: una foto di sé stesso in versione Ken di Barbie, crocifisso sulle caramelle gommose.

Achille Lauro in versione Ken di Barbie fa impazzire l’onorevole: “E’ da cura psichiatrica”
Verona Città, 24 Luglio 2020 ore 17:12

La dura presa di posizione dell’onorevole lariano Butto contro il cantante e la sua ultima provocazione.

Come sempre fa discutere

“Questo è da cura psichiatrica”. Non ha peli sulla lingua (o sulla tastiera visto che le parole sono state postate in rete) l’onorevole lariano Alessio Butti, eletto tra le fila di Fratelli d’Italia. Nel mirino del politico è entrato il cantante Achille Lauro, nato a Verona e con origini polesane (il nonno membro di spicco della DC), che per promuovere la pubblicazione del suo nuovo album, in uscita oggi, venerdì 24 luglio 2020, ha postato in rete un foto di sé sesso in versione Ken di Barbie, crocifisso su una croce di caramelle gommose.

Achille Lauro in versione Ken di Barbie fa impazzire l'onorevole: "E' da cura psichiatrica"

Butti furente contro il cantante: “E’ da cura psichiatrica”

Inizialmente l’immagine dovuta apparire a su un maxi cartellone pubblicitario in corso Como a Milano, ma gli uffici comunali ne hanno vietato l’affissione. Così il cantante, invocando la censura l’ha postata in rete invocando la censura e destando le ire dell’esponente di Fratelli d’Italia che ha duramente contestato (giusto per usare un eufemismo) l’artista.

Achille Lauro in versione Ken di Barbie fa impazzire l'onorevole: "E' da cura psichiatrica"

Il post dell’onorevole Butti

“Questo è Achille Lauro, non rompete le palle dicendo che non bisogna parlarne…perché gente così e’ pericolosa per se è per gli altri, questo è da cura psichiatrica, non solo per l’ennesimo oltraggio a noi cattolici, ma anche per il disprezzo del buon senso, del buon gusto, dell’intelligenza. Gente che tra due anni nessuno riconoscerà più nemmeno per strada e che può contare su scarsissime capacità artistiche e musicali, ricorre ad ogni espediente pur di non sparire nell’olio che merita. Ma usare un simbolo come la croce è da miserabili”.

LEGGI ANCHE: Achille Lauro, nato a Verona e con origini polesane: il nonno membro di spicco della DC

LEGGI ANCHE: Achille Lauro accusato sul web, lo difende il padre: “Non è un drogato”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità