Acqua alta, ecco perché Venezia è colpita da questo fenomeno

Si verifica quando soffiano a lungo venti provenienti da sud-sud-est, come lo scirocco.

Acqua alta, ecco perché Venezia è colpita da questo fenomeno
Monte Grappa, 13 Novembre 2019 ore 11:02

Acqua alta, ecco perché Venezia è colpita da questo fenomeno.

Il fenomeno dell’acqua alta: ecco perché accade

L’acqua alta si manifesta quando soffiano a lungo venti provenienti da sud-sud-est, come lo scirocco, di forza superiore ai 25 chilometri all’ora. Sono questi venti che spingono l’acqua del mare all’interno della laguna. L’ingresso dell’acqua avviene attraverso le bocche aperte nel  cordone di sabbia che, da Chioggia a punta Sabbioni, fa da barriera tra il mare Adriatico e il bacino lagunare. Essendo il bacino lagunare poco profondo se molta acqua entra in laguna il livello tende a salire oltre il normale provocando il fenomeno dell’acqua alta.

La marea e i suoi picchi fanno il resto

Ad aggravare il fenomeno dell’acqua alta concorrono l’influenza della Luna, che provocando le maree alza il livello dell’Adriatico (il massimo di acqua alta, infatti, si è verificato in occasione dell’alta marea), e le piene dei fiumi Adige e Po. La grande quantità d’acqua che essi scaricano, soprattutto d’inverno, nelle immediate vicinanze della laguna viene spinta anch’essa dal vento verso l’interno non facendo scaricare i fiumi in mare. Questo peggiora ulteriormente la situazione. Nelle scorse ore particolarmente monitorato è stato il Brenta, che ha faticato a far defluire le sue acque in mare.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità