Acque Veronesi il nuovo presidente è valeggiano

Si tratta di Roberto Mantovanelli, di Salionze, ingegnere molto vicino a Lorenzo Fontana.

Acque Veronesi il nuovo presidente è valeggiano
Verona Città, 29 Maggio 2018 ore 17:20

Acque Veronesi il nuovo presidente è valeggiano. Si tratta di Roberto Mantovanelli, di Salionze, ingegnere molto vicino a Lorenzo Fontana.

Acque Veronesi il nuovo presidente è valeggiano

L’Assemblea dei Soci, composta dai sindaci dei Comuni dell'Area Gestionale di Acque Veronesi e da Agsm (socio di maggioranza della società consortile), si è riunita questa mattina, martedì 29 maggio, per la nomina dei componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio sindacale. Nella sede del Consorzio Zai, presenti oltre l’80 per cento dei primi cittadini e Michele Croce, presidente di Agsm, il presidente uscente Niko Cordioli ha provveduto a formalizzare le pratiche relative alla nomina dei nuovi componenti proposti dai soci e alla successiva votazione.

Il presidente e il Cda

Acque Veronesi il nuovo presidente è valeggiano

Sono stati nominati: Roberto Mantovanelli in qualità di presidente (in foto, vive a Salionze), Mirko Corrà e Paola Briani (quest’ultima consigliere uscente) consiglieri di amministrazione. I nuovi membri del Collegio sindacale saranno: Michele Callovi, Giovanna Rebonato, Giovanni Fanti, Elena Bevilacqua e Marco Piva. I sindaci hanno deciso di rinviare la nomina dei componenti del Comitato territoriale. L’Assemblea dei Soci ha successivamente votato a maggioranza (due sindaci si sono astenuti), su proposta dal sindaco di Pescantina Luigi Cadura, il recepimento della norma del Decreto Madia che regolamenta il numero dei componenti dei consigli di amministrazioni delle società in-house, prevedendo la possibilità che essi siano composti da 3 o da 5 elementi. L’eventuale aumento del numero dei consiglieri sarà oggetto di delibera in occasione di una prossima assemblea dei soci, per essere sottoposta alla successiva verifica da parte della Corte dei Conti. Lo scorso 27 aprile era stato approvato ad unanimità il bilancio relativo all’anno 2017 con numeri importanti (circa 24 milioni di euro di investimenti in tutta la provincia scaligera, un utile di quasi 2 milioni di euro e le tariffe del servizio idrico più basse del Veneto e tra le più basse d’Italia).

Il saluto di Cordioli

“Ringrazio i primi cittadini con i quali vi è stato in questi anni un rapporto di leale e proficua collaborazione – ha commento Cordioli – Una collaborazione costante che ha premesso la realizzazione di opere importantissime per il territorio e per la collettività, che andranno a risolvere criticità che si protraevano da anni. Ringrazio in particolar modo tutti i dipendenti per il loro impegno quotidiano che fanno di Acque Veronesi un’azienda sana ed efficiente. Faccio i migliori auguri di buon lavoro ai membri del Cda".