Ags rinnova depuratore di Sant'Ambrogio

Coperte le vasche di stabilizzazione dei fanghi., festa con i bambini dell’asilo. 

Ags rinnova depuratore di Sant'Ambrogio
Valpolicella, 01 Giugno 2018 ore 07:32

Ags rinnova depuratore di Sant'Ambrogio. Coperte le vasche di stabilizzazione dei fanghi., festa con i bambini dell’asilo. 

Ammordenamento

Si sono conclusi i lavori di potenziamento e manutenzione straordinaria sulla linea fanghi del depuratore di Sant’Ambrogio – Ponton. L’intervento di ammodernamento del comparto di disidratazione fanghi e la copertura delle vasche destinate alla loro stabilizzazione è stato realizzato con l’obiettivo di abbattere le emissioni odorigine potenzialmente create dall’impianto. All’inaugurazione delle nuove infrastrutture e delle nuove tecnologie applicate al depuratore hanno partecipato Angelo Cresco presidente Azienda Gardesana Servizi, Roberto Zorzi sindaco di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Franco Munari consigliere di AGS, Sabrina Tramonte sindaco di Cavaion Veronese, Alessandro Castioni consigliere comunale di Dolcè, Armando Luchesa sindaco di Rivoli Veronese e Gianni Testi sindaco di Pastrengo.

Ags rinnova depuratore
Inaugurazione maggio 2018

 

Tecnologia all'avanguardia

“Dal punto di vista impiantistico – sottolinea il presidente di AGS Angelo Cresco – i lavori hanno permesso di aumentare di molto l’innovazione del nostro depuratore che oggi è dotato di tecnologia all’avanguardia. L’investimento da parte di AGS è stato importante, ma l’abbiamo sostenuto con l’obiettivo di abbattere le emissioni di cattivi odori prodotte: un problema molto sentito dalla comunità. Vorrei ricordare che se oggi inauguriamo questi lavori, lo facciamo grazie all’impegno del presidente Alberto Tomei che, per primo, si assunse l’onere di rispondere ai bisogni di questa comunità”.

 

Quattrocento mila euro

Ags rinnova depuratore
depuratore Sant'Ambrogio-Ponton

L’investimento sostenuto da AGS per ammodernare il depuratore è stato pari a 400mila euro, necessari per installare una nuova pressococlea e realizzare le apparecchiature ad essa collegate con l’adeguamento di tutte le opere civili interne ed esterne al locale disidratazione. La vecchia centrifuga di disidratazione finale dei fanghi di supero, infatti, risultava ormai obsoleta: “Si è optato, quindi – spiega Carlo Alberto Voi, direttore di AGS – per la sua sostituzione con una nuova apparecchiatura elettromeccanica di ultima generazione, per incrementare la percentuale di secco dei fanghi da smaltire. In questo modo si riducono i volumi di fanghi da smaltire e i conseguenti costi per Azienda Gardesana Servizi”. In particolare, per abbattere gli odori si è provveduto alla copertura delle vasche di ispessimento e stabilizzazione dei fanghi con una copertura in vetroresina collegata ad un sistema di estrazione meccanica dell’aria per l’abbattimento degli odori.

Soluzione a un disagio

“Azienda Gardesana Servizi – ribadisce Franco Munari, consiglieri AGS – è sempre vicina ai propri soci e, in questo caso, è intervenuta per trovare una soluzione a un disagio che ci era stato segnalato dall’amministrazione comunale. A inizio lavori avevamo indicato la primavera come periodo di conclusione dell’intervento: vorrei sottolineare come, nonostante il maltempo, siamo riusciti a dare una risposta concreta ai cittadini nel rispetto di quanto avevamo promesso”.

Ags rinnova depuratore
Cresco e Zorzi

Un risultato atteso da tempo

Anche il sindaco di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Roberto Zorzi esprime soddisfazione per il completamento dell’opera: “Finalmente la comunità di Ponton ha ottenuto un risultato che attendeva da tempo. Sono soddisfatto perché il progetto di copertura delle vasche del depuratore era uno dei punti del programma elettorale della nostra amministrazione e, oggi, grazie alla collaborazione con AGS siamo riusciti a raggiungerlo. Eliminare gli odori sgradevoli è importante per Ponton, visto che l’impianto sorge non lontano dalla chiesa e dalla scuola materna, ma lo è anche per i cittadini di tutti i Comuni limitrofi che utilizzano questo impianto”.