Cronaca
Verona

Alla vista della Polizia tenta di eludere il controllo e getta a terra la droga: 29enne arrestato

La fuga del 29enne è stata però breve: dopo pochi metri, infatti, il giovane è stato bloccato.

Alla vista della Polizia tenta di eludere il controllo e getta a terra la droga: 29enne arrestato
Cronaca Verona Città, 11 Maggio 2022 ore 14:10

Continua l’attività di contrasto e repressione del fenomeno di spaccio di droga in città da parte degli agenti delle Volanti della Questura di Verona che ieri sera, in Piazzale XXV aprile, hanno arrestato un 29enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Alla vista della Polizia tenta di eludere il controllo

Alla vista della Volante, il giovane ha tentato di eludere il controllo, allontanandosi repentinamente e gettando a terra la droga che aveva con sé. La fuga del 29enne è stata però breve: dopo pochi metri, infatti, il giovane è stato bloccato e la sostanza stupefacente di cui aveva tentato di disfarsi è stata prontamente recuperata.

La droga – più di 40 grammi di hashish, già suddivisa in dosi pronte per essere cedute – è stata sequestrata, insieme alla somma di 60 euro in contanti, ritenuta provento dell’attività di spaccio e un telefono cellulare, verosimilmente utilizzato dal pusher per mettersi in contatto con i clienti.

Al termine degli accertamenti il 29enne – già noto alle forze dell’ordine e irregolare sul territorio nazionale – è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto nei confronti del 29enne la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Verona e ha concesso il nulla osta all’espulsione dal territorio nazionale.

Quello di ieri è il secondo arresto per detenzione ai fini di spaccio effettuato dagli agenti delle Volanti in Piazzale XXV aprile in meno di una settimana: giovedì scorso, infatti, era stato arrestato un 21enne trovato in possesso di hashish e cocaina.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter