Allagamenti, partono i lavori in via Madonnina

Partiranno tra 20 giorni i lavori di Acque Veronesi a San Giovanni Lupatoto

Allagamenti, partono i lavori in via Madonnina
Cronaca 04 Settembre 2017 ore 20:01

Partiranno tra 20 giorni i lavori di Acque Veronesi a San Giovanni Lupatoto

L’approvazione dell’opera relativa a via Madonnina da parte dell’ATO è avvenuta lo scorso 10 agosto. Il Comune di San Giovanni Lupatoto ha una estensione pari a 18,94 kmq e una popolazione poco superiore a 25.000 abitanti. L’urbanizzazione del territorio lupatotino ha vissuto, soprattutto negli anni 60-70, un importante incremento demografico, industriale e commerciale in particolar modo nelle zona est.

La rete fognaria (di tipo misto, che veicola cioè sia le portate nere che le acque meteoriche) non è stata adeguatamente ristrutturata per compensare i notevoli apporti meteorici che progressivamente venivano introdotti nelle tubazioni; di conseguenza in alcune località si manifestano da tempo condizioni critiche e allagamenti delle aree urbanizzate per insufficienza della rete di collettamento.

L’area oggetto di studio, chiamata località Madonnina, è attraversata dall’omonima strada e delimitata da una chiesa nel lato est e da pizza Umberto I° all’estremità opposta. L’intervento in oggetto prevede la realizzazione di un manufatto sfioratore a servizio della rete fognaria mista di San Giovanni Lupatoto. Il centro storico di questa cittadina è stato interessato, negli ultimi anni, da fenomeni di allagamento che hanno coinvolto in particolare alcune attività commerciali e alberghiere che si affacciano su Via Madonnina e Piazza Umberto I.

“L’aggiudicazione definitiva dei lavori è avvenuta pochi giorni fa, il cantiere prenderà il via tra una ventina di giorni e durerà un paio di mesi  – ha commentato il presidente di Acque Veronesi Niko Cordioli – Un intervento che  andrà a migliorare significativamente le condotte del tratto stradale interessato da sempre più frequenti fenomeni di allagamento che si verificano nella zona di via Madonnina e piazza Umberto I in occasione di importanti fenomeni atmosferici. L’opera prevede la realizzazione di uno scarico di alleggerimento delle portate della condotta di via Madonnina mediante una condotta che trasferirà il 50 % circa della sua portata nella fossa Sagramosa (pari a ben 500 litri al secondo) Il costo complessivo dei lavori sarà di 200 mila euro circa”.

“Ho convocato i vertici di Acque Veronesi in occasione di un incontro con i commercianti a seguito dell’evento di sabato per illustrare tutte le azioni svolte dal Comune per dare una soluzione definitiva ad un problema che si protrae purtroppo da anni – ha detto il sindaco Attilio Gastaldello - Un problema importante e particolarmente sentito dalla collettività lupatotina, la cui soluzione richiede l’apporto di tutti. Ringrazio il presidente Cordioli per la collaborazione mostrata, da quando mi sono insediato ho sollecitato e incontrato i rappresentanti e i tecnici di Acque Veronesi, trovando sempre da parte della società consortile la massima disponibilità sia sui tempi, che sugli aspetti tecnici”.