Verona

Allagamenti Veronetta: residenti e commercianti uniti nella raccolta firme, Ferrari: “Intervenire subito”

I commercianti sono stanchi di subire questa situazione difficile.

Allagamenti Veronetta: residenti e commercianti uniti nella raccolta firme, Ferrari: “Intervenire subito”
Verona Città, 14 Luglio 2020 ore 18:09

I cittadini sono stanchi di ritrovarsi con le strade allagate.

Il maltempo colpisce ancora

E’ ormai sotto agli occhi di tutti che Veronetta necessita di un intervento sulla rete idrica del quartiere. Con la bomba d’acqua di sabato 11 luglio 2020, le strade si sono nuovamente allagate e i danni economici sono elevati. Nella giornata di oggi, martedì 14 luglio 2020, il movimento civico “Traguardi”, assieme all’associazione “Residenti Veronetta” e al Comitato allagamenti Via XX Settembre, ha presentato una mozione per intervenire in modo definitivo ed efficace sulla rete idrica.

LEGGI ANCHE: Maltempo a Verona: rami a terra, strade allagate e Transpolesana in tilt FOTO

Al via la raccolta firme

Moreno Marchiori, referente Comitato allagamenti via XX Settembre ha affermato:

Siamo residenti e commercianti che hanno investito e credono in Veronetta, ma non possiamo andare sott’acqua 2-3 volte all’anno. I danni economici soni ingenti, e talvolta non dimostrabili e per questo molti residenti e commercianti stanno pensando di andarsene. E questo fa male soprattutto per chi ha Veronetta nel cuore. Siamo stufi di questa situazione, per questo abbiamo dato il via ad una raccolta firme che in pochi giorni ha già raggiunto quota 100, con la richiesta a Comune e Acque Veronesi della realizzazione di uno studio per identificare le soluzioni necessarie e di inserire l’opera con carattere d’urgenza nel piano triennale delle opere pubbliche“.

Troppi i disagi

Per Roberto Nicolini presidente dell’Associazione Residenti Veronetta:

“E’ necessario un incontro con assessore e Acque Veronesi sul tema, perché commercianti e residenti non possono vivere più volte all’anno ripetuti disagi, sia in termini economici che sanitari. In via XX settembre ci sono molte attività commerciali che hanno investito e credono nel quartiere, che noi consideriamo il più bello e frizzante della città, ma il Comune deve battere un colpo“.

Anni di lacune

Tommaso Ferrari, consigliere comunale Traguardi, dichiara:

“Come Movimento da tempo seguiamo questi disagi sia qui che in altre aree come Santa Chiara. Il punto è che paghiamo anni di lacune delle precedenti amministrazioni, mancanza di lavori e di aggiornamenti dell’infrastruttura fognaria. Siamo arrivati al punto dove non si può più rimandare, bisogna intervenire prima che le persone abbandonino il quartiere. Per questo stamattina ho depositato una mozione per chiedere al Comune uno studio di fattibilità per risolvere la situazione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità