Verona

Allagamenti Veronetta, Traguardi: “Nessun tavolo tecnico, solo bugie dall’amministrazione”

Nessuno studio di fattibilità in atto per l'adeguamento delle infrastrutture fognarie di via XX Settembre.

Allagamenti Veronetta, Traguardi: “Nessun tavolo tecnico, solo bugie dall’amministrazione”
Verona Città, 05 Novembre 2020 ore 10:55

Ancora tutto fermo.

Serve un tavolo tecnico

Nel consiglio comunale del 22 ottobre 2020, Traguardi aveva presentato una mozione che proponeva l’esecuzione di uno studio di fattibilità per indagare le criticità e per trovare soluzioni ai sempre più frequenti allagamenti nella zona di Veronetta. La maggioranza aveva bocciato la mozione sostenendo che era superata, in quanto un tavolo tecnico per risolvere il problema era già in atto, tutto questo però, come spiega Ferrari, non corrisponde al vero. Tommaso Ferrari infatti afferma:

“Come consigliere comunale ho fatto una richiesta di accesso agli atti all’ATO chiedendo se era in corso qualche studio di fattibilità per l’adeguamento delle infrastrutture fognarie di via XX Settembre. La risposta di ATO è stata chiara, nessuno studio di fattibilità è in programma e soprattutto nessun tavolo congiunto tra loro, Acque Veronesi e Comune è in corso di svolgimento”.

Si attendono soluzioni

Il consigliere comunale Ferrari ha inoltre aggiunto:

“L’amministrazione, non ha il coraggio di dire le cose come stanno, mistifica la realtà, ingannando i cittadini e i commercianti che da molto tempo stanno aspettando soluzioni per risolvere il problema degli allagamenti. E’ semplicemente inammissibile che non si facciano gli interessi dei cittadini, bocciando una mozione che era nell’interesse di tutti, solo per partito preso e perché proveniva dalla parte politica “sbagliata”.

LEGGI ANCHE: Verona premiata per il riciclo di pannolini, prosegue il test sperimentale unico in Italia

TI POTREBBE INTERESSARE: Guida a tutta velocità e in modo spericolato per le vie di Verona sotto l’effetto della cocaina

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità