Verona

Andrea Croce e la sua dipendente presi a calci e pugni durante la chiusura del pub VIDEO

Cresce la preoccupazione tra i commercianti.

Cronaca Verona Città, 08 Dicembre 2020 ore 11:13

L’aggressione nel Quartiere Stadio.

L’aggressione

Ieri sera, lunedì 7 dicembre 2020 alle 19.30 circa, Andrea Croce, consigliere della Terza Circoscrizione e presidente della Commissione Sicurezza, mentre stava portanto fuori l’immondizia all’orario di chiusura del “The Den Pub” in Piazza Olimpia nel Quartiere Stadio assieme alla sua dipendente Giulia, ha sorpreso tre persone che stavano urinando sulle vetrine del locale. Lì è nato un diverbio con le persone che, purtroppo, non sono riusciti a riconoscere e poi sia Andrea Croce che Giulia sono stati aggrediti con calci e pugni.

Fratture e lussazioni

Andrea Croce ha cercato di difendersi mentre veniva preso a calci e pugni fino a quando le tre persone sono scappate. Immediata la telefonata alla Polizia. Andrea Croce e Giulia sono stati portati all’ospedale dove hanno constatato ad Andrea il naso e il mignolo fratturato e la mandibola lussata. Giulia riporta tumefazioni sul viso e sul corpo. Sulla pagina del movimento “Prima Verona”, il fratello Michele Croce ha scritto:

“Non vogliamo fare polemiche, né attacchi politici. Oggi non ce la sentiamo. Siamo solo molto preoccupati per Andrea, Giulia e le migliaia di esercenti, negozianti, commercianti, artigiani, autonomi, professionisti, mamme, papà, ragazzi e bambini che ogni giorno a Verona aprono negozi, laboratori, studi, li gestiscono, li chiudono, vanno nei parchi e passeggiano per la città credendo di essere sempre al sicuro“.

LEGGI ANCHE:

Investe un 72enne a Verona, scende per controllare e poi fugge: si cercano testimoni

TI POTREBBE INTERESSARE:

Ztl e stazionamento nelle piazze: prorogate le ordinanze del sindaco Sboarina

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità