Antonello Venditti e gli imprevisti in Arena: “Il peggiore concerto della mia vita”

Grande successo di pubblico ma qualche problema tecnico di troppo per il live-evento in onore dei 40 anni del disco "Sotto il segno dei pesci".

Antonello Venditti e gli imprevisti in Arena: “Il peggiore concerto della mia vita”
Verona Città, 25 Settembre 2018 ore 16:09

Il pubblico ha risposto alla grande, riempiendo l’Arena di Verona in ogni ordine di posto. Lo spettacolo dal punto di vista musicale è stato sicuramente di valore, eppure Antonello Venditti non è stato pienamente soddisfatto dell’evento tenutosi domenica scorsa, 23 settembre, all’Arena di Verona.

Qualche problema tecnico di troppo

Il motivo è molto semplice: doveva essere tutto perfetto per il concerto che celebrava i 40 anni dall’uscita del riuscitissimo album “Sotto il segno dei pesci”. Così, purtroppo, non è stato. Praticamente all’inizio dello spettacolo si è rotto il “gobbo”, lo schermo che proietta al cantante i testi delle canzoni. In più il collegamento in diretta con Totti, ospite a Che Tempo Che Fa, ha dato più di qualche problema. E poi ancora il pianoforte che non usciva dal suo alloggiamento. Tutto questo ha fatto sì che delle 32 canzoni in scaletta ufficiale ne sono state eseguito poco più della metà.

“Il peggiore concerto della mia vita”

Va sottolineato che il pubblico non ha minimamente rumoreggiato, anzi, ha apprezzato i duetti con Ermal Meta e Francesco De Gregori, cantando a squarciagola tutti i successi più famosi del cantautore romano. Venditti, che durante lo spettacolo ha informato i presenti dei problemi tecnici che erano avvenuti, una volta nei camerini si sarebbe lasciato andare a un secco: “Il peggiore concerto della mia vita”. Un po’ troppo severo, forse, visto che non sarà stato tutto perfetto ma ha comunque fatto breccia nel pubblico veronese.

LEGGI ANCHE: “ANTONELLO VENDITTI IN ARENA, LA SCALETTA UFFICIALE”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità