Soave

Anziana truffata, ladri rubano gioielli e averi, recuperata la fede nuziale

Erano finti tecnici del gas e dell’energia elettrica

Anziana truffata, ladri rubano gioielli e averi, recuperata la fede nuziale
San Bonifacio, 12 Febbraio 2020 ore 13:54

L’anziana truffata da degli individui che, con una scusa, sono riusciti a farsi aprire la porta.

Anziana truffata, ladri rubano gioielli e averi, recuperata la fede nuziale

I Carabinieri della Stazione di Soave sono intervenuti presso l’abitazione di un’anziana donna del paese a seguito della tempestiva segnalazione di una sua vicina. Quest’ultima ha prontamente chiamato il 112 dopo che la sua attenzione era ricaduta su due individui, non conosciuti, che si erano introdotti, con l’autorizzazione della stessa, nell’abitazione dell’anziana vicina. I due, inoltre, dopo pochi minuti si davano alla fuga a bordo di un’autovettura scura.

LEGGI ANCHE: Si introduce all’interno della sede dell’“Athesis” con strumenti atti allo scasso

Intervento immediato

L’immediato intervento dei Carabinieri ha consentito di carpire da subito che si trattava della truffa ad opera di finti tecnici del gas e dell’energia elettrica, i quali avevano indotto, attraverso artifizi e raggiri, a riporre tutti i valori in suo possesso, gioielli ed una banconota da 50 euro, all’interno del frigorifero di casa, appropriandosene una volta distratta l’anziana.

LEGGI ANCHE: Trafuga attrezzi di hobbistica, scoperto dall’addetto alla sicurezza reagisce violentemente

Le immediate ricerche diramate, anche grazie alla donna che aveva allertato i militari la quale ha avuto la prontezza di prendere il numero di targa, hanno consentito ai militari della stessa Stazione di intercettare il veicolo, risultato poi avere la targa contraffatta, dando luogo ad un prolungato inseguimento. Durante la fuga, protrattasi per alcuni minuti e che ha interessato anche la zona di Vago di Lavagno, i malfattori si sono sbarazzati del sacchetto contenente i monili d’oro gettandolo dal finestrino. La scena non è sfuggita ad un diligente passante che ha recuperato i preziosi consegnandoli ai Carabinieri che, quest’oggi, hanno restituito alla vittima i suoi monili, tra cui la tanto cara fede nuziale del ’47, forse il suo bene più prezioso, dal valore inestimabile.

Torna alla home

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve