Arcolè, degustazione di vini del territorio con i prodotti tipici locali

Il Consorzio sarà anche protagonista a Panetthòn, l’evento dedicato al lievitato più famoso del mondo, con scopo benefico.

Arcolè, degustazione di vini del territorio con i prodotti tipici locali
Est Veronese, 23 Novembre 2018 ore 22:19

Fine anno spumeggiante per la denominazione berico veronese dell’Arcole DOC che, dopo un’estate da protagonista sul palco di Radio Company, chiude in bellezza l’anno di presentazione dello spumante a base di garganega e chardonnay con una nuova manifestazione che prende il nome di Arcolè e che avrà il suo debutto il 4 dicembre a San Bonifacio.

Panetthòn, il panettone artigianale da pasticceria

Dal 27 novembre al 2 dicembre l’Arcole Spumante DOC accompagnerà i panettoni artigianali dell’iniziativa Panetthòn, che vede 60 pasticcerie artigianali sfidarsi nei migliori ristoranti veneti. L’iniziativa ideata da Daniele Gaudioso, Renato Malaman, Paolo Brinis e Federico Menetto ha uno scopo solidale di sostenere la onlus padovana Amici di Adamitullo per garantire la formazione scolastica dei bambini all’interno della missione salesiana nella città etiope e l’associazione di volontariato Co-Meta per la realizzazione di un centro per bambini malnutriti a Korsimoro, in Burkina Faso.

Arcolè: vini della denominazione e sapori del territorio

Il 4 dicembre è la volta di Arcolè, la nuova manifestazione creata dal Consorzio Tutela per abbinare i vini della denominazione ai sapori che offre questo ricchissimo territorio e che si terrà presso Villa Gritti di San Bonifacio. Alle ore 18.00 è previsto un convegno con l’intervento del presidente Stefano Faedo, di Diego Tomasi ricercatore Crea, Riccardo Castaldi responsabile agronomico del Gruppo Cevico, e di Luca Cielo e Massimo Ferro, rispettivamente direttore generale e Presidente di Collis Veneto Wine Group. Seguiranno gli assaggi di tanti prodotti tipici locali tra cui il radicchio di Verona IGP, il formaggio Monte Veronese DOP, salumi, prodotti a base di mele del COB e tanti altri, che verranno abbinati ai vari vini della denominazione dai 3 sommelier di Telearena Enrico Fiorini, Marco Scandogliero e Gianluca Boninsegna.

“L’Arcole DOC è un sistema che non solo tiene ma si consolida di anno in anno”

Infine sono più di 30 i ristoranti, enoteche e wine bar del territorio coinvolti nella campagna promozionale natalizia, nei quali verrà proposto lo spumante Arcole DOC come aperitivo del momento. «L’Arcole DOC è un sistema che non solo tiene ma si consolida di anno in anno, nell’ambito di un comprensorio produttivo che da 15 anni ha fatto del vino il suo volano di sviluppo – spiega Stefano Faedo, presidente del Consorzio – Si tratta di un’area ad alta specializzazione viticola dove, grazie a mirati sistemi di meccanizzazione e ad una attenta tecnica di cantina è oggi possibile produrre vini di eccellenza che rispondono non solo al requisito della qualità, ma anche a quello della tipicità e continuità produttiva nell’ottica di soddisfare sia le esigenze della distribuzione italiana che di quella estera e questa sarà un’occasione per definire nuovi progetti e nuove prospettive.»

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità